rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Inquinamento, Bertucco: "Siamo lontani dall'obiettivo del Patto dei Sindaci"

Il consigliere comunale ricorda l'impegno preso dal Comune nel 2012: ridurre del 20% le emissioni di gas serra entro il 2020. Attualmente la riduzione è ferma all'1,6%

È datato 12 gennaio 2018 l'ultimo bilancio energetico stilato dal Comune di Verona. È aggiornato al 2016 e il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco ne ha chiesto una copia. 

La situazione è desolante - commenta Bertucco - Nell'aderire al Patto dei Sindaci Europei il nostro Comune nel 2012 si era impegnato a ridurre del 20% le emissione di gas serra entro il 2020, prendendo come base di riferimento i valori del 2006. I tecnici che hanno redatto il bilancio hanno rilevato però un sostanziale disallineamento rispetto agli obiettivi prefissati: non solo i consumi energetici nell'ultimo biennio monitorato (2015 e 2016) sono cresciuti anziché diminuire, ma la riduzione di emissioni di gas serra si è attestata alla percentuale davvero risibile dell'1,6%. Questo ovviamente significa che si è lavorato poco e male sull'efficientamento di mezzi e impianti e sull'impiego energie alternative, oltre naturalmente che sul risparmio energetico. Ma quel che è peggio è che la giunta si è limitata a prendere atto del fallimento disattendendo completamente il richiamo dei tecnici che la invitavano a fornire degli indirizzi correttivi. A tutti fa piacere, come ha recentemente sostenuto la giunta, che la produzione industriale sia in molti casi ripartita. Non è serio però aderire ad un progetto comune europeo solo per farsi belli o perché va di moda farlo e poi disinteressarsi completamente dei risultati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento, Bertucco: "Siamo lontani dall'obiettivo del Patto dei Sindaci"

VeronaSera è in caricamento