Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Fondazione Arena e buco di bilancio. Bertucco: "Marginale il costo del lavoro"

Non è il costo medio di gestione dei dipendenti di Fondazione Arena, il vero problema da affrontare per rimediare al passivo di 30 milioni nel bilancio. A pensarla in questo modo è il consigliere Pd Michele Bertucco che smentisce così Tosi

Sulla questione del buco di bilancio della Fondazione Arena e in merito alle dichiarazioni del sindaco Tosi, nonché presidente della stessa Fondazione, che hanno suscitato un mare di polemiche, sono voluti intervenire anche i consiglieri comunali Pd Eugenio Bertolotti e Michele Bertucco, attraverso un comunicato stampa:

Quello di spostare l'attenzione su altro che non rientri tra le sue dirette responsabilità (il maltempo, il costo del lavoro) è un trucco che Tosi usa spesso, tuttavia tra i rilievi mossi dalla Corte dei Conti alla Fondazione Arena quello relativo al costo del lavoro, che tanto sembra impensierire il Sindaco, occupa una posizione tutto sommato marginale, anzi, la Corte osserva che “rispetto al valore della produzione tale voce di costo è tra le più contenute nel sistema delle fondazioni lirico-sinfoniche”. Le emergenze segnalate dall'organo di controllo riguardano invece il “considerevole indebitamento, in ulteriore netta crescita nel 2013” (anno di esercizio a cui l'analisi si riferisce, ndr); “una situazione patrimoniale con alcuni profili problematici”; una contribuzione “piuttosto modesta” da parte degli enti pubblici e “scarsa” per quanto riguarda gli enti territoriali. A questi punti finora Sindaco e Sovrintendente hanno risposto chiamando in causa il bancomat dell'Agsm e mettendo insieme qualche dichiarazione d'intenti da parte degli altri soci. Nulla che faccia presagire ad un vero piano di rilancio che assieme alle necessarie razionalizzazioni dei costi preveda anche il rinnovo degli investimenti. Nulla che faccia chiarezza sul calo di spettatori e sui buchi neri dell'attuale gestione, da Arena Extra al museo Amo. Ci aspettiamo dunque che il Sindaco rispetti la parola data in consiglio al momento di votare il contributo straordinario di 2 milioni di euro in favore della Fondazione Arena e venga al più presto in commissione per illustrare un piano di rilancio che non sia semplicemente la lista della cose da tagliare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena e buco di bilancio. Bertucco: "Marginale il costo del lavoro"

VeronaSera è in caricamento