Arsenale, bloccare il project financing per sistemare l'Arena e le strade

Pare sia questo l'orientamento della giunta guidata dal sindaco Sboarina. Il consigliere di minoranza Bertucco: "Non si cancellino del tutto gli investimenti per l'Arsenale"

Il nuovo comitato Arsenale Subito, nato da poco, è atteso da una battaglia dura. Il gruppo organizzato di cittadini vorrebbe che l'amministrazione comunale portasse a compimento il project financing sui lavori di riqualificazione del complesso dell'arsenale asburgico, per poterlo rendere fruibile ai cittadini in tempi brevi.

Pare però che l'intenzione della nuova giunta guidata dal sindaco Sboarina sia di revocare la delibera che sanciva la pubblica utilità del project financing. O almeno questi sono l'auspicio e l'interpretazione data dal consigliere comunale Michele Bertucco dopo la lettura della relazione della giunta sullo stato della procedura del progetto di finanza.

Le argomentazioni ricalcano sostanzialmente quanto sottolineiamo in merito alla convenzione del project che blinda gli interessi del privato promotore ma lascia troppa incertezza sugli imprevisti a carico del Comune - riferisce Bertucco - Il più grande dei pericoli riguarda il buon esito della bonifica, che il concessionario si impegna a pagare solo fino ad una certa quota, oltre la quale dovrebbe intervenire il Comune. Ci sono poi il rischio archeologico e quello bellico in merito a possibili ritrovamenti di ordigni, che la convenzione mette sempre a carico dei cittadini veronesi. Ciò rende impossibile valutare il rapporto costi/benefici di questo project, visto e considerato che la contaminazione dei terreni e della falda sono un fatto accertato.

Nella sua relazione, la giunta non ritiene possibile il completamento dei passaggi burocratici previsti dal project entro la fine dell'anno. Quindi "una variazione di bilancio si renderà comunque necessaria al fine di salvare i 14,5 milioni di euro del contributo comunale dalle grinfie del patto di stabilità che altrimenti li renderebbe inutilizzabili", aggiunge Bertucco.

Il piano è di operare entro la fine dell'anno in corso una variazione di bilancio per riassegnare i 14,5 milioni di euro del contributo comunale alla sistemazione dell'Arena e alla sistemazione delle strade della città per poi valutare l'anno prossimo il da farsi - conclude il consigliere comunale di minoranza - Si tratta, insomma, di un dirottamento momentaneo delle risorse destinato a diventare definitivo. Questa strategia ha il grave difetto di cancellare ogni previsione di investimento pubblico sull'Arsenale. Sarà dunque mia cura trovare una formula per vincolare i fondi a favore della necessaria ristrutturazione che, naturalmente, questa volta dovrà prevedere la destinazione pubblica degli spazi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento