Cronaca Veronetta / Via XX Settembre

Pompe di benzina non in regola coi prezzi, la finanza le scova

I distributori non applicavano correttamente le accise. Il problema è stato riscontrato in 4 diverse stazioni di servizio

Nuovo colpo della guardia di finanza alle pompe di benzina. Durante il fine settimana è proseguita l’attività delle fiamme gialle di Verona che, nel corso dei controlli presso diversi distributori di carburante, hanno riscontrato 4 irregolarità sulla disciplina dei prezzi. 

Medesimo risultato per quanto riguarda il lavoro sommerso. Durante i controlli effettuati sono state riscontrate numerose violazioni sul fronte previdenziale, assicurativo e contributivo consentendo di individuare 49 lavoratori irregolari di cui 23 totalmente “in nero”.

In particolare in un caso, il titolare di una cooperativa di servizi è stato denunciato per l’impiego di un cittadino marocchino privo del permesso di soggiorno. Nel settore della sicurezza del territorio sono stati attuati 63 controlli in prossimità delle uscite autostradali e nelle zone a maggior flusso veicolare, anche con l’impiego delle unità cinofile antidroga. In tale ambito sono state sequestrate 2 autovetture per la violazione di norme doganali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pompe di benzina non in regola coi prezzi, la finanza le scova

VeronaSera è in caricamento