Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Stadio

Bentegodi, scatta la corsa ai lavori per lo stadio da Serie A

Progetti di rizollatura e riscaldamento del terreno da 350mila euro dopo il preventivo iniziale per il manto sintetico da 800mila. Bagni e seggiolini da rifare dopo le distruzioni degli ultras. VirtusVecomp in via Sogare

Scatta la febbre da Serie A e la corsa per migliorare lo stadio Bentegodi e presentarsi, così, nel modo migliore. Con l'Hellas e Chievo impegnate nel massimo campionato italiano e la Virtus Vecomp in Lega Pro II, non è strano, dunque, che il Comune voglia adeguare gli impianti sportivi. Senza spendere troppo, ovviamente, che è diventata un po' la massima di qualunque amministrazione. Così i progetti iniziali sono stati ridimensionati per contenere un esborso troppo alto. Insomma, per le eccellenze ci si sforza di più ma a tutto c'è un limite. Niente terreno misto sintetico-erba-per cominciare. Si va con la tradizionale rizollatura del campo, che completa di impianto di riscaldamento per l'inverno, costa tra i 300 e i 350mila euro. Il Piano d'intervento iniziale prevedeva una copertura totale con 800mila euro, Iva esclusa. Troppi, soprattutto visto che le spese dovranno essere sostenute dalle società, Chievo ed Hellas, che, successivamente, godrebbero di una detrazione sull'affitto annuale dello stadio. In base a ciò che riporta l'Arena, dunque, le squadre dovrebbero sborsare 235mila euro l'anno. Così si è propeso per l'erba.

BENTEGODI, SOGNO DI UN NUOVO STADIO "EUROPEO" PER HELLAS E CHIEVO

E ormai i tempi stringono. Entro un mese i lavori dovranno essere finiti. Il 25 agosto al Betnegodi c'è la prima di campionato. In quella data dovrebbero già essere posizionate anche la panchine interrate (come nei grandi campi-arena internazionali), e andranno rifatti i bagni e gli infissi andati distrutti dopo l'ultima partita della stagione 2013 contro l'Empoli da ultras a dir poco scatenati per la promozione. Via anche all'installazione di almeno 150 seggiolini. Progetti anche per far tornare l'Hellas ad allenarsi al Bentegodi dopo i periodi passati a Sandrà. Il campo da gioco dell'antistadio verrà allargato con le tribunette. Il Chievo, invece, farà ritorno a Bardolino, negli impianti di Veronello.

Ma non è finita qui, perché il calcio veronese propone anche la VirtusVecomp tra i professionisti, da quest'anno. Il Comune aprirà, per i ragazzi di Borgo Venezia, le porte dello stadio di via Sogare che a breve vedrà cominciare i lavori preventivati in un biennio: nuove tribune da 2700 posti (più i 2700 già presenti), nuovi spogliatoi e ingresso ospiti, più il parcheggio da allargare. Totale: 450mila euro per il primo stralcio dei lavori, deliberato da Palazzo Barbieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bentegodi, scatta la corsa ai lavori per lo stadio da Serie A

VeronaSera è in caricamento