Al cimitero Monumentale l'estremo saluto ai cittadini morti senza un funerale pubblico

Le norme per il contenimento del contagio proibiscono le cerimonie funebri pubbliche: «Questi sono momenti difficili per tutti, - ha detto il sindaco Sboarina - ma lo sono ancora di più per quelle persone che si devono confrontare con la perdita di un parente o di un amico»

Il sindaco di Verona Federico Sboarina al cimitero Monumentale di Verona

Stamattina, venerdì 27 marzo, il sindaco scaligero Federico Sboarina ha partecipato, al cimitero Monumentale, alla celebrazione del vescovo mons. Giuseppe Zenti per dare l’estremo saluto e la benedizione a chi, in questi giorni, ci ha lasciato ma non ha potuto avere un funerale alla presenza di parenti e amici. Le norme per il contenimento del contagio, infatti, impediscono che siano officiate cerimonie funebri pubbliche.

«Ho voluto essere presente alla celebrazione del vescovo - ha detto il sindaco di Verona Federico Sboarina - per testimoniare la vicinanza dell’intera comunità veronese a quanti sono deceduti in questi giorni e ai loro familiari. Purtroppo, chi è stato colpito dal lutto non ha potuto contare sull’abbraccio di parenti e amici che, in simili occasioni, si sanno stringere intorno per dare conforto».

Sindaco_monumentale

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
La benedizione del vescovo di Verona mons. Giuseppe Zenti

«Questi sono momenti difficili per tutti, - ha poi aggiunto il primo cittadino di Verona Federico Sboarina - ma lo sono ancora di più per quelle persone che, toccate direttamente da questo virus, si devono confrontare con la perdita di un parente o di un amico. Per questo credo che la cerimonia di questa mattina sia stata particolarmente sentita e importante: con la mia presenza simbolica, insieme a quella del vescovo, ho voluto rappresentare tutta la nostra comunità che, anche nell’emergenza, non smette di dimostrare il proprio sostegno, in particolare verso chi sta soffrendo di più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento