Storia, tradizione e beneficenza: in Bra la 15ª edizione della Befana del Vigile

La befana del vigile risale al dopoguerra, quando in diverse città d'Italia grazie a questo evento le famiglie più povere potevano ricevere un importante aiuto dai loro concittadini

Edizione 1958 Befana del vigile - foto polizia municipale Comune di Verona

Torna quest’anno per la 15ª edizione in piazza Bra la Befana del vigile, il tradizionale appuntamento dedicato alla solidarietà organizzato dalla polizia municipale in collaborazione con la cooperativa sociale Al Calmiere.

Sabato 6 gennaio, dalle 10.30, una cinquantina di appassionati alla guida di auto e moto d’epoca saluteranno il vigile in servizio sulla tradizionale pedana bianco-nera, all'angolo tra piazza Bra e via Roma, al quale porteranno un dono, simbolo di riconoscenza, che sarà poi devoluto ai Frati Minori di San Bernardino per le attività a sostegno dei poveri. Per l’occasione in piazza Bra accederanno solamente le auto storiche già accreditate nelle scorse settimane, forze dell'ordine e taxi. I bus Atv saranno deviati in piazza Cittadella.

Il programma dell’iniziativa prevede il raggruppamento dei veicoli storici in piazza San Zeno a partire dalle 9.30, da dove partiranno percorrendo il consueto tragitto: via Da Vico, via Pontida, ponte Risorgimento, lungadige Cangrande e Campagnola, ponte della Vittoria, corso Cavour, stradone Porta Palio, via degli Scalzi, via Valverde e un tratto di corso Porta Nuova. Il corteo sarà aperto dalla pattuglia della Polizia municipale di Vicenza con la Fiat 1100 B del 1963. Dopo l’incontro con le autorità cittadine, a Palazzo Barbieri, automobilisti e motociclisti riprenderanno i veicoli d'epoca e torneranno in piazza San Zeno, dove resteranno fino alle 16.

La tradizione della befana del vigile risale al dopoguerra, quando in diverse città d'Italia grazie a questo evento le famiglie più povere potevano ricevere un importante aiuto dai concittadini. Considerata l'importanza sociale di questa iniziativa, tutti i cittadini possono partecipare portando qualcosa, anche al secondo punto di raccolta, “el taolon dei pitochi” di San Zeno. Anche quest’anno saranno coinvolte l'associazione Abeo e OPS Clown, per permettere ad alcuni bambini e ragazzi di viaggiare a bordo di un bus storico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’iniziativa parteciperanno inoltre un gruppo di ciclisti di Fiab Verona e un gruppo di podisti dell’associazione Straverona, che consegneranno il dono d'ordinanza. Dalle 10 alle 12 circa sarà possibile migliorare la sicurezza della propria bicicletta punzonando il codice fiscale del proprietario o registrando il numero di telaio nell'archivio comunale: i volontari Fiab saranno a disposizione in piazza Bra, di fronte al Liston. La punzonatura/registrazione è gratuita per i residenti del comune di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento