menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Furbetti" del B&B. Scoperti quattro evasori della tassa di soggiorno

Gli accertamenti eseguiti attraverso le banche dati comunali e della Polizia municipale, hanno permesso di portare alla luce le mancanze delle strutture: a fronte di oltre 500 ospiti registrati, l'imposta era stata versata solo per 40

La Polizia municipale ha individuato altre quattro strutture per l'ospitalità turistica che versavano in modo anomalo la tassa di soggiorno o non la versavano affatto.
Si tratta di strutture extra alberghiere situate in centro e sulle quali sono stati eseguiti alcuni accertamenti attraverso le banche dati comunali e della Polizia municipale, dai quali è emerso che, a fronte di oltre 500 ospiti registrati nel periodo considerato, la tassa di soggiorno era stata regolarmente versata solo per 40 clienti e solamente da una struttura, che peraltro aveva dichiarato un versamento della tassa di soggiorno per 241 ospiti.

Fino ad ora sono state 17 le strutture extra alberghiere segnalate all'ufficio Tributi dalla Polizia municipale perché non versano in tutto o in parte l'imposta di soggiorno comunale, che comunque riscuotono dai loro clienti.
Le verifiche del nucleo antievasione della Polizia municipale sono in corso su altre strutture veronesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento