rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Borgo Roma / Via Legnago

Droga in un bar di via Legnago. La polizia mette i sigilli per 15 giorni

L'attività di spaccio era stata accertata durante un controllo avvenuto lo scorso 31 marzo, che aveva portato ad un arresto e al sequestro di oltre 300 grammi di vari stupefacenti

Lotta senza quartiere allo spaccio di droga da parte della polizia di Verona. Gli agenti ieri pomeriggio, 27 aprile, ha messo i sigilli al bar di via Legnago, in zona Borgo Roma, nel quale si ritrovavano abitualmente spacciatori e tossicodipendenti.

L'attività di spaccio è stata accertata la sera del 31 marzo scorso dagli investigatori della sezione antidroga della squadra mobile. Insieme ad un'unità cinofila, i poliziotti sequestrarono in quell'occasione oltre 300 grammi di diversi tipi di stupefacenti, già confezionati in dosi e pronti per lo spaccio, trovandoli in vari ambienti dell'esercizio pubblico. Oltre al sequestro di droga, gli agenti arrestarono anche un rumeno 22enne, iniziali C.B.P., socio della titolare della licenza dell'attività e suo convivente. Il giovane infatti dichiarò di essere l'unico proprietario degli stupefacenti sequestrati, la maggior parte dei quali era tenuta in una cassaforte e la chiave di questa cassaforte era nascosta in una tasca dei pantaloni dell'arrestato.

La chiusura dell'esercizio avrà una durata di 15 giorni, come prescritto dal provvedimento emesso dal questore di Verona. Le motivazioni non derivano soltanto dall'accertamento del 31 marzo scorso ma anche della frequentazione del locale da parte di soggetti noti alle forze di polizia, con a carico numerosi precedenti, soprattutto in materia di stupefacenti. E un'eventuale revoca della licenza è ancora al vaglio delle autorità competenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in un bar di via Legnago. La polizia mette i sigilli per 15 giorni

VeronaSera è in caricamento