Spaccio, risse e schiamazzi: licenza sospesa, bar a Santa Lucia chiuso per un mese 

Il locale frequentato anche da persone con precedenti penali era spesso finito al centro di segnalazioni da parte dei cittadini residenti nella zona per disturbo della quiete pubblica

SIgilli al bar - immagine di repertorio

Nella giornata di sabato 6 aprile il questore di Verona ha disposto la chiusura per 30 giorni di un esercizio pubblico situato in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, finito proprio nelle scorse ore al centro dell'attenzione anche per l'ennesima rissa. I ripetuti controlli da parte del personale della polizia di Stato, infatti, hanno evidenziato come nel tempo il locale fosse divenuto un abituale ritrovo di persone gravate da precedenti penali e di polizia ed oggetto di numerose segnalazioni per schiamazzi e disturbo della quiete pubblica.

L’assidua attività degli uomini delle volanti e della Divisione P.A.S.I., coadiuvati dagli equipaggi di rinforzo del reparto prevenzione crimine di Padova, ha avuto inizio i primi giorni dell’anno con diversi interventi per liti, risse, disordini, persone moleste e segnalazioni di attività illecite connesse al traffico di sostanze stupefacenti.

Il culmine è stato raggiunto lo scorso 31 marzo quando tre volanti hanno dato supporto a due pattuglie dell’Arma dei carabinieri intervenute per sedare una violenta rissa tra alcuni avventori del bar. La scena, tra l’altro, era stata immortalata tramite un video effettuato da un residente in zona e circolato sul web per alcuni giorni.

Alla luce delle diverse segnalazioni, dei frequenti sopralluoghi effettuati e dei numerosi illeciti accertati, il questore di Verona, in qualità di autorità provinciale di pubblica sicurezza, ha quindi disposto la sospensione per 30 giorni dell’autorizzazione alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. Un provvedimento che è stato notificato al titolare del locale ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S che prevede la possibilità per il questore di disporre la sospensione della licenza degli esercizi di abituale ritrovo di persone pregiudicate o che, comunque, costituiscano un pericolo per l’ordine pubblico o per la sicurezza dei cittadini.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Kentucky Fried Chicken raddoppia a Verona, nuova apertura in Corso Milano

  • Must have moda estate 2019: i consigli dell'esperto

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

I più letti della settimana

  • Strano viavai da un bar, scatta il blitz: trovata della cocaina, 46enne arrestata

  • Dopo Israele e Regno Unito, Gardaland mette nel mirino il mercato cinese

  • Si guasta l'auto e viene investito: un morto e un ferito a Verona dopo l'incidente sulla T4-T9

  • Shopping a prezzi ribassati, arrivano i saldi estivi: quando iniziano a Verona e consigli utili

  • In Veneto ci sono 73.812 inadempienti all'obbligo vaccinale, Burioni: «Terrorizzante»

  • Morfina ad un neonato, l'imputata: «Mi è stato chiesto di prendermi la colpa»

Torna su
VeronaSera è in caricamento