menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bar nel mirino: ennesima spaccata a Caselle

Bar nel mirino: ennesima spaccata a Caselle

Bar nel mirino: ennesima spaccata a Caselle

Colpo ai videopoker de "L'attimo Caff". Il gestore: "Abbiamo subito 6 rapine in sei anni"

Sei colpi in sei anni e tutti rivolti alle slot machines all’interno del locale. Un bilancio negativo, per “L’attimo Caffè” nella stazione di servizio Tamoil di Caselle di Sommacampagna. L’ultima spaccata, in via dell’Artigianato, è avvenuta stanotte e si è consumata in pochissimi minuti. L’allarme è scattato verso le tre e immediato è stato l’arrivo dei due gestori e della pattuglia dei carabinieri che hanno subito individuato danni e modalità di rapina. Con un piede di porco è stata divelta la saracinesca, poi la manovra con un furgone cargo commerciale che con la parte posteriore ha abbattuto la vetrata del locale, mandandola in frantumi.

Cinque minuti sono bastati ai ladri per penetrare, dirigersi verso l’angolo dei videopoker, trasportarli sul furgone e sparire nella notte. Al loro arrivo, i militari, non hanno potuto fare altro che i rilievi d’ordinanza e raccogliere le denunce dei gestori. “Purtroppo- dichiara Marco, che gestisce il bar assieme alla socia Silvia- siamo da tempo nel mirino dei malviventi della zona, che non si fanno scrupolo di demolire il locale pur di racimolare qualche centinaio di euro. Sei colpi, praticamente uno all’anno. L’ultimo tre mesi fa, a metà aprile con lo stesso obbiettivo”. Un colpo premeditato, dalle ipotesi di inquirenti e proprietari, messo in atto dai rapinatori dopo aver “visitato” il bar da semplici clienti, magari per un solo caffè.

“Sapevano dove e quando colpire- continua Marco- tant’è vero che si sono preoccupati di staccare le telecamere di videosorveglianza e dirigersi immediatamente alla zona d’interesse. Le slot pesano molto e sono difficili da trasportare, quindi a penetrare nel locale saranno state almeno 5 persone”. Il bottino, ancora da quantificare esattamente dai carabinieri, si aggirerebbe attorno ai 1500 euro, mentre il furgone già segnalato, risulterebbe rubato a Sommacampagna. “Non si sono mai fermati questi delinquenti, nemmeno con qualche pattuglia in più durante la notte. La cosa che fa pensare è che i ladri che ci colpiscono non si fermano ad un colpo, ma agiscono su altri locali per l’intera nottata”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento