Festeggia i 14 anni al bar, si ubriaca e finisce al Pronto Soccorso: locale chiuso 7 giorni

Su ordine del Questore di Verona sono stati posti i sigilli al Bar Anselmi di piazza Erbe, dopo quanto avvenuto nel pomeriggio del 2 settembre: la minore infatti avrebbe ordinato ed ottenuto drink ad alto contenuto alcolico

L'apposizione dei sigilli al Bar Anselmi da parte della Polizia di Stato

Per festeggiare il suo quattordicesimo compleanno insieme agli amici aveva scelto un bar di piazza Erbe, ma la ricorrenza, purtroppo, per la minorenne ha avuto un brutto epilogo dal momento che è finita in codice rosso al Pronto Soccorso di Borgo Trento.
Secondo quanto riferisce la Questura scaligera, l’episodio sarebbe accaduto in pieno giorno, alle ore 15.30 del 2 settembre scorso, presso il Bar Anselmi, dove la neo quattordicenne avrebbe ripetutamente ordinato ed ottenuto, in totale libertà, una serie di drink ad alto contenuto alcolico.

A mettere fine al consumo di alcool sarebbero stati gli amici e coetanei della festeggiata, che secondo le forze dell'ordine avrebbero scongiurato il verificarsi di conseguenze peggiori e ben più serie per la salute. Ma dalla Questura sottolineano come il personale preposto alla somministrazione non si sarebbe invece «minimamente curato di appurare l’età della giovanissima. Sul punto la normativa in materia stabilisce che la vendita di alcolici a minorenni è vietata e costituisce reato, ai sensi dell’articolo 689 del codice penale. Non è, infatti, il minore che compra una bevanda alcolica a violare la norma, bensì l’esercente e la persona preposta alla somministrazione.
L’avvenimento in sé desta un elevato livello di allarme sociale in quanto lede la salute dei minorenni stessi e riversa sulle loro famiglie e sulla collettività i correlati deleteri effetti, con inevitabili ripercussioni per l’ordine e la sicurezza pubblica».

Sono queste le motivazioni che hanno indotto il Questore di Verona Ivana Petricca ad accogliere la proposta di applicazione dell’art. 100 del T.U.L.P.S. pervenuta dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, lo stesso Ufficio che, quel pomeriggio, allertato dal 118 che ha prestato soccorso sanitario alla minorenne, ha accertato i fatti in questione: il locale dunque dovrà ora rimanere chiuso per 7 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento