Cronaca Centro storico / Via Achille Forti

Fondazione Cariverona, bandi contro povertà e disoccupazione giovanile

La fondazione ha pubblicato due bandi che scadranno il prossimo 15 marzo. Sono previste risorse per progetti che aiutino chi si trova in difficoltà economica o i giovani in cerca di occupazione

Sostegno delle fasce più deboli della società e sostegno ai giovani che sono in cerca di lavoro. Sono questi gli ambiti su cui si concentrano i primi due bandi del 2018 di Fondazione Cariverona, che ha stanziato in tutto 5 milioni di euro. Tre milioni sono per il bando "Povertà 2018" e altri due milioni di euro sono per il bando "Scuola, giovani e mondo del lavoro 2018". Entrambi scadono il 15 marzo prossimo e sono consultabili sul sito della Fondazione Cariverona.

Il bando Povertà 2018 ha lo scopo di sostenere iniziative volte a contrastare o a prevenire le situazioni di disagio economico e le nuove marginalità che interessano categorie sempre più ampie della popolazione. La Fondazione Cariverona affiancherà pertanto i progetti che contribuiscano a garantire servizi fondamentali per le fasce più deboli della popolazione in condizioni di povertà assoluta o rispondano a bisogni sociali emergenti come quelli delle nuove povertà.

Vogliamo evitare la parziale dispersione delle risorse che inevitabilmente accompagna il focalizzarsi su una moltitudine di interventi che non comportano economie di scala - ha sottolineato il presidente Alessandro Mazzucco - Vogliamo migliorare le capacità di monitorare gli effetti ed i risultati dei progetti sostenuti.

I progetti che partecipano al bando devono presentare un cofinanziamento pari ad almeno il 30% dei costi complessivi. L'importo massimo che può essere richiesto varia in funzione delle caratteristiche dei progetti: fino a 100mila euro per i progetti presentati e realizzati da un singolo soggetto; fino a 300mila euro per i progetti presentati e realizzati da una rete di partner che progetta e realizza l'iniziativa.

Il bando Scuola, giovani e mondo del lavoro 2018 ha l'obiettivo di sostenere progetti che accompagnano i giovani, inseriti o meno in percorsi scolastici, in iter formativi e di esperienza che consentano loro l'acquisizione delle competenze utili per aumentare la loro capacità di trovare occupazione e la loro competitività per l'inserimento lavorativo.

Abbiamo voluto focalizzare questo bando sulle iniziative di alternanza scuola-lavoro che abbiano contenuti concreti e innovativi come quelli che possono derivare dall'esperienza di partecipazione all'avvio di imprese formative simulate - ha dichiarato ancora Mazzucco - La Fondazione premierà le capacità di creare reti interconnesse con il tessuto imprenditoriale, associativo e culturale dei territori di riferimento.

I progetti dovranno essere indirizzati a giovani tra i 16 e i 30 anni e presentare un cofinanziamento pari ad almeno il 30% dei costi complessivi. L'importo massimo richiedibile varia in funzione delle caratteristiche del progetto: fino a 50mila euro per i progetti presentati e realizzati da un singolo soggetto; fino a euro 150mila euro per progetti presentati e realizzati da una rete di partner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Cariverona, bandi contro povertà e disoccupazione giovanile

VeronaSera è in caricamento