Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Banda picchia e rapina un imprenditore: tra loro un 18enne veronese

Il fatto è avvenuto lo scorso 26 gennaio a Padova e dopo circa un mese i carabinieri, grazie anche alle telecamere del distributore, sono riusciti ad individuare i responsabili del fatto

La conoscenza del territorio e il lavoro d'incrocio dei dati, ha permesso ai carabinieri del Nucleo radiomobile di Piove di Sacco, di risalire agli autori di una rapina ad un imprenditore messa a segno il 26 gennaio, tra i quali ci sarebbe anche un veronese. 

Gli arresti

Come riportano i colleghi di PadovaOggi, circa un mese dopo il fatto l'Arma ha notificato ai membri della banda i provvedimenti di custodia cautelare, rintracciandoli e portandoli in carcere dove, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Al Due Palazzi sono finiti i quattro maggiorenni: Marouen Latrec (24 anni) e Joshioal Millas (20) entrambi di Legnaro e pregiudicati, il 29enne di Candiana Giorgio Caldaras anch'egli con precedenti e il 18enne Braian Huorovich di Verona. Si trova invece nel carcere minorile di Treviso il diciassettenne padovano loro complice.

Il fatto

Come detto, la rapina risale allo scorso 26 gennaio quando, intorno alle 18.45, un 54enne cinese ha chiuso il negozio di cui è titolare all'interno del Centro Ingrosso Cina di Padova insieme ad un collaboratore. I due poi sono risaliti in auto e si sono fermati a fare benzina in un distributore in via Uruguay, ma in pochi second sarebbero stati circondati da cinque giovani che, a suon di pugni e percosse varie, sarebbero riusciti a sfilare all'imprenditore un portafoglio con 3.500 euro e alcuni assegni. Lasciate le vittime ferite nel piazzale, i rapinatori sarebbero fuggiti a bordo di due automobili.

Le indagini

Medicati al pronto soccorso per un trauma cranico e contusioni varie, i due cinesi hanno sporto denuncia informando i carabinieri, che hanno immediatamente avviato le indagini. Grazie alle telecamere del distributore sono state identificate prima le auto e in seguito i cinque banditi, volti noti agli inquirenti che, raccolte le prove necessarie, li hanno inchiodati alle loro responsabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda picchia e rapina un imprenditore: tra loro un 18enne veronese

VeronaSera è in caricamento