menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non è in pericolo di vita la bambina di 6 anni rimasta ferita a Gardaland

Il giorno di Santo Stefano era sbalzata fuori dalle "tazze rotanti" e aveva perso i sensi: da lì il ricovero a Bussolengo e il successivo trasferimento all'ospedale di borgo Trento

Le indagini sull'incidente avvenuto a Gardaland il giorno di Santo Stefano, che ha visto un bambina di 6 anni restare ferita, proseguono per mano dei carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda e dei tecnici Spisal, che hanno anche acquisito la cartella clinica della piccola. 

Intanto le sue condizioni sembrano essere stazionarie e non si troverebbe in pericolo di vita, nonostante sia ancora in prognosi riservata a borgo Trento, dopo essere stata trasferita da Bussolengo proprio per l'aggravarsi della sua situazione. 

Lunedì la bimba si trovava sull'attrazione delle "tazze rotanti" (Mr.Ping’s Noodle Surprise il nome esatto), quando è stata sbalzata fuori e ha battuto violentemente la testa, perdendo i sensi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento