«Mi deve dare i bagagli» e lo aggredisce, poi ferisce anche un carabiniere

I militari si sono diretti in una struttura ricettiva di Bussolengo dove era stata segnalata un'aggressione: i loro tentativo di calmare l'uomo però non avrebbero dato i frutti sperati e per lui sono scattate le manette

I carabinieri di Bussolengo

Era il 3 luglio quando una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bussolengo è stata inviata presso il residence “La Ferlina”, situato in via dell’Industria, poiché era stata segnalata un’aggressione in atto. Al termine dell'intervento è finito in manette K. O. O., classe 1978 ivoriano, in Italia senza fissa dimora, operaio e già noto alle forze dell'ordine, colto nella flagranza dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. 

I militari dunque si sono immediatamente recati sul posto, notando che un uomo (successivamente identificato in K. O. O.) stava aggredendo fisicamente un’altra persona, afferrandola per il collo e tentando di colpirla con un pugno in volto. Gli operatori sono così intervenuti per placare gli animi, ma K. O. O. non avrebbe accennato a calmarsi, anzi, in tutta risposta si sarebbe rivolto a loro con queste parole: «Carabinieri b******i, lasciatemi stare, questo uomo di m***a mi deve dare i miei bagagli». Nonostante questo, i carabinieri avebbero provato ancora a calmarlo, cercando di frapporsi tra lui e l'aggredito, ma lo straniero si sarebbe ulteriormente agitato: gli uomini dell'Arma avrebbero così deciso di intervenire, cercando di braccarlo per ammanettarlo, ma questi non avrebbe voluto desistere dal proprio intento e avrebbe così opposto una forte resistenza, che avrebbe provocato alcune ferite ad uno degli operatori. Alla fine comunque, l'individuo è stato fermato e condotto in caserma.

Vista la flagranza dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, i carabinieri lo hanno dichiarato in arresto e, dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza della compagnia di Peschiera è comparso in tribunale per il rito direttissimo, all’esito del quale per lui è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Gardaland annuncia la data della riapertura ufficiale: attrazioni all'aperto tutte disponibili

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento