«Mi deve dare i bagagli» e lo aggredisce, poi ferisce anche un carabiniere

I militari si sono diretti in una struttura ricettiva di Bussolengo dove era stata segnalata un'aggressione: i loro tentativo di calmare l'uomo però non avrebbero dato i frutti sperati e per lui sono scattate le manette

I carabinieri di Bussolengo

Era il 3 luglio quando una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bussolengo è stata inviata presso il residence “La Ferlina”, situato in via dell’Industria, poiché era stata segnalata un’aggressione in atto. Al termine dell'intervento è finito in manette K. O. O., classe 1978 ivoriano, in Italia senza fissa dimora, operaio e già noto alle forze dell'ordine, colto nella flagranza dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. 

I militari dunque si sono immediatamente recati sul posto, notando che un uomo (successivamente identificato in K. O. O.) stava aggredendo fisicamente un’altra persona, afferrandola per il collo e tentando di colpirla con un pugno in volto. Gli operatori sono così intervenuti per placare gli animi, ma K. O. O. non avrebbe accennato a calmarsi, anzi, in tutta risposta si sarebbe rivolto a loro con queste parole: «Carabinieri b******i, lasciatemi stare, questo uomo di m***a mi deve dare i miei bagagli». Nonostante questo, i carabinieri avebbero provato ancora a calmarlo, cercando di frapporsi tra lui e l'aggredito, ma lo straniero si sarebbe ulteriormente agitato: gli uomini dell'Arma avrebbero così deciso di intervenire, cercando di braccarlo per ammanettarlo, ma questi non avrebbe voluto desistere dal proprio intento e avrebbe così opposto una forte resistenza, che avrebbe provocato alcune ferite ad uno degli operatori. Alla fine comunque, l'individuo è stato fermato e condotto in caserma.

Vista la flagranza dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, i carabinieri lo hanno dichiarato in arresto e, dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza della compagnia di Peschiera è comparso in tribunale per il rito direttissimo, all’esito del quale per lui è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

Torna su
VeronaSera è in caricamento