Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Baby gang a Verona e rapine in pieno centro: altri due minori in comunità

Gli episodi risalgono alla metà di gennaio: uno era avvenuto in piazza Brà, l'altro nella zona dell'Arco dei Gavi. Per quei fatti, altri due giovanissimo erano stati fermati il mese successivo

Dopo i due episodi avvenuti in pieno centro a gennaio, relativi al fenomeno delle baby gang, le indagini dei carabinieri della stazione di Verona principale sono andate avanti. In quel periodo le pattuglie dell'Arma erano accorse prima in piazza Brà, dove un gruppetto di minori aveva avvicinato, circondato e colpito al volto un coetaneo, per provare a rubargli borsello e iPhone, senza avere successo; poi presso l’Arco dei Gavi, dove altri giovanissimi avevano circondato un coetaneo, con modalità simili, minacciandolo con un coltello per avere la bici che stava conducendo e il giubbino che indossava. Anche nella seconda occasione, non erano mancati calci e pugni per “convincere” la vittima a consegnare quanto richiesto. 

I due episodi agli occhi dei più erano apparsi distinti, ma l'esperienza ha condotto gli investigatori ad un'unica matrice: i fatti sono stati oggetto di analisi e studio da parte dei militari scaligeri, che da quel 14 gennaio ha lavorato senza sosta per dare un volto e un nome a tutti i ragazzi coinvolti nelle rapine. E domenica sono state eseguite altre due misure cautelari, con collocamento in comunità, nei confronti di altrettanti minori protagonisti di quei violenti episodi (altri due erano già stati individuati a metà febbraio): si tratta di due giovannissimi nati ad Isola della Scala, uno nel 2004 e l'altro nel 2006, che sono stati condotti presso due diverse strutture, a Vigasio e a Nogarole Rocca, dove dovranno rimanere senza possibilità di lasciare il luogo di detenzione, se non su autorizzazione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang a Verona e rapine in pieno centro: altri due minori in comunità

VeronaSera è in caricamento