rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Piazza Brà

Aggrediscono e derubano un coetaneo davanti la Gran Guardia: baby gang in manette

Tutti minorenni, hanno accerchiato, spintonato e derubato un altro giovane del powerbank e delle cuffie bluetooth, che poi ha avvisato i carabinieri. Una volta fermati, i bulli avrebbero cercato di liberarsi della refurtiva senza successo

Un altro intervento dei carabinieri di Verona a contrasto del fenomeno delle baby gang, è avvenuto nel pomeriggio di martedì davanti al palazzo della Gran Guardia, dove 4 minorenni hanno preso di mira un coetaneo. Secondo quanto riferito dall'Arma, i bulli avrebbero dapprima circondato e ripetutamente spintonato la vittima, senza curarsi di essere visti da eventuali testimoni, dopodiché si sarebbero appropriati del suo dispositivo powerbank e di un paio cuffie bluetooth, prima di allontanarsi. 

La chiamata al 112 da parte del giovane derubato, ha messo in moto i militari della sezione radiomobile, che hanno rapidamente individuato e fermato i giovani. Il controllo che ne è scaturito ha permesso alle forze dell'ordine di rinvenire il bottino, nonostante i 4 avessero goffamente tentato di disfarsene sotto gli occhi dei militari. Uno di loro inoltre è stato trovato in possesso di un grammo di hashish e di un coltello a serramanico multiuso.

Il gruppetto è stato dunque tratto in arresto e sottoposto momentaneamente ai domiciliari, la vittima invece è stata medicata in ospedale e dimessa con alcuni giorni di prognosi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrediscono e derubano un coetaneo davanti la Gran Guardia: baby gang in manette

VeronaSera è in caricamento