Cronaca Zai / Via Enrico Fermi

In stato confusionale a piedi sull'A4: anziano salvato dalla Polizia Stradale veronese

Un brutto episodio che poteva sfociare in tragedia: nella prima serata del 3 ottobre, sull'autostrada A4 un uomo si aggirava a piedi in stato confusionale. Provvidenziale l'intervento della Stradale

Se l’è cavata con un provvidenziale accompagnamento presso la Sottosezione Polizia Stradale di Verona sud, l’uomo che nella sera di sabato 3 ottobre vagava in stato confusionale sul tratto veronese dell’autostrada A4, sotto gli occhi increduli di decine di automobilisti spaventati.

Erano circa le 20.00 di sabato, lungo l’A4 nei pressi dello svincolo con l’A22 del Brennero, quando una pattuglia della Polizia Stradale ha fermato un’auto in piazzola di sosta per un consueto controllo. Dalle prime verifiche gli agenti accertano delle irregolarità e, mentre parlavano all’automobilista, la loro attenzione è stata attratta dalle improvvise frenate che si susseguivano bruscamente sull’opposta carreggiata in direzione Venezia. Un colpo d’occhio è stato sufficiente per avvistare la sagoma scura di un pedone che, oltre lo spartitraffico, camminava contromano sulla terza corsia di marcia. I poliziotti si sono subito accordti dell’imminente pericolo d’investimento e mentre il primo rallentava il traffico, il secondo scavalcava lo spartitraffico e afferrava l’uomo, trascinandolo al sicuro tra le lame del guardrail.

La tensione era elevata perché il pedone versava in stato confusionale ed era impensabile riattraversare la carreggiata con il buio serale, ma il rapido e risolutivo intervento di una seconda pattuglia che ha rallentato il traffico, in stile “safety car”, ha consentito ai poliziotti di porre fine al pericolo ed evitare definitivamente la tragedia. La pattuglia ha accompagnato poi l’uomo in caserma; si tratta di un 72 enne veronese, da lì a poco raggiunto dalla moglie e dal figlio, i quali ne avevano un’ora prima denunciato la scomparsa ai Carabinieri. Si è così appreso che l’anziano soffre di continue perdite di memoria post-traumatiche e che purtroppo era sfuggito al controllo familiare. Una brutta avventura a lieto fine grazie agli agenti della Polizia Stradale che si sono rivelati ancora una volta veri e propri “angeli della strada”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In stato confusionale a piedi sull'A4: anziano salvato dalla Polizia Stradale veronese

VeronaSera è in caricamento