menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando sul trasporto pubblico locale. L'autorità conferma: "Diviso in due lotti"

Era stato chiesto un parere all'autorità di regolazione dei trasporti per capire se era possibile affidare il servizio in un unico blocco a livello provinciale. Ma la risposta è stata negativa

Novità sono giunte sul tanto discusso bando per l'affidamento del servizio del trasporto pubblico locale in provincia di Verona. A comunicarle è l'ente provinciale che ha ricevuto il parere dell'autorità di regolazione dei trasporti. Parere che confermerebbe quanto affermato in precedenza dalla Provincia e cioè che è obbligatorio suddividere il servizio in due lotti (uno per Verona e uno per Legnago), nonostante le continue richieste di mantenere unica la gestione per tutto il territorio scaligero.

In particolare, fanno sapere dalla Provincia di Verona, secondo l'authority l'istruttoria condotta dai palazzi scaligeri "ha riguardato opportunamente sia le caratteristiche della domanda di spostamenti, sia le caratteristiche di offerta del territorio di riferimento". Il parere dell'autorità si conclude in modo lapidario: "il bando comunitario per la scelta del concessionario del trasporto pubblico locale veronese che prevede l'articolazione in due diversi lotti non richiede di essere modificato sul punto".

Il presidente della Provincia Antonio Pastorello e il consigliere con delega ai trasporti Matteo Pressi hano poi ricordato che il consiglio provinciale all'unanimità aveva approvato un emendamento per la richiesta di un parere all'autorità di regolazione dei trasporti, al fine di appurare la possibilità di effettuare la gara a lotto unico, come sollecitato da più parti.

Ora si è fatto chiarezza - dicono Pastorello e Pressi - un conto sono le nostre attese (anche noi avremmo preferito il lotto unico), altro conto i limiti che la legge ci impone di rispettare. Va aggiunto che in questo modo, pubblicando il bando di gara entro il 31 dicembre 2017, siamo riusciti a salvare l'ingente somma di euro 4,5 milioni, che così potrà essere destinata a mantenere o migliorare il servizio del trasporto a favore dei nostri cittadini, evitando peraltro, negative ricadute occupazionali.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento