Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Ondata di calore in città. In tilt anche gli impianti di climatizzazione degli autobus

Il caldo africano continua ad assediare Verona e a farne le spese questa volta sono i climatizzatori installati sui bus di Atv. L'azienda veronese raddoppia gli sforzi per fronteggiare una vera e propria emergenza

A seguito del grande caldo che gli scorsi giorni ha colpito la città di Verona, e che pare proprio non voler concedere alcuna tregua, si sono verificati diversi malfunzionamenti agli impianti di climatizzazione installati sugli autobus dell’Azienda Trasporti Verona. A farne le spese sono stati soprattutto i passeggeri, i quali non hanno potuto fare a meno di notare le diverse anomalie dei climatizzatori. Sono, infatti, pervenute decine di segnalazioni in tal senso presso l’Uffico Relazioni col Pubblico di Atv. L’azienda veronese dal canto suo, riconosciuto il problema, si è prontamente adoperata perché venisse rinforzata la squadra dei tecnici addetti alla manutenzione e alla riparazione dei vari sistemi di refrigeramento.

Dal punto di vista tecnico, maggiormente coinvolti in questa spiacevole e fastidiosa situazione, sono ovviamente stati gli autobus della linea urbana e, nello specifico, quelli che già avevano alle spalle diversi anni di onorato servizio. Questi ultimi sono, infatti, dotati di condotti d’areazione costruiti con materiali come plastica e gomma che risultano molto più facilmente deperibili rispetto a quelli utilizzati per gli autobus di ultima generazione. Come aggravante di questa già di per sé noiosa situazione, va peraltro aggiunto che nella maggior parte dei casi, ai passeggeri accaldati non è nemmeno stato possibile aprire i finestrini, non essendo consentito, per provare a ottenere un po’ di sollievo.

Dovendo Atv fronteggiare, a causa delle numerose riparazioni in corso, un ridimensionamento del numero di veicoli disponibili, l’azienda si è peraltro vista costretta a immettere in circolazione una serie di mezzi di riserva. Ad ogni modo, come riportato dall’Arena, il direttore generale Stefano Zaninelli ha voluto rassicurare tutti quanti i passeggeri sul prossimo ritorno alla normalità: “In questi giorni abbiamo raddoppiato la squadra in officina. Gli addetti alla manutenzione stanno lavorando per risolvere le anomalie e consentire ai mezzi più nuovi di tornare subito in strada”. In nome del benessere dei tanti cittadini, lavoratori e turisti che utilizzano per spostarsi i mezzi pubblici, non ci si può davvero augurare altro che, alle parole, segua un effettivo miglioramento della situazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ondata di calore in città. In tilt anche gli impianti di climatizzazione degli autobus

VeronaSera è in caricamento