Cronaca Peschiera del Garda

Verona, la scuola di polizia di Peschiera dedica una cappella a Papa Giovanni Paolo II

La cappella è stata ricavata ristrutturando un vecchio deposito, grazie al lavoro di allievi, colleghi e pensionati della Polizia di Stato: lunedì 14 luglio la benedizione ad opera di don Luigi Merola, noto per il suo impegno contro la camorra

Da deposito di rifiuti a “Cappella”. Sono terminati i lavori di ristrutturazione all'interno della Scuola allievi agenti di Peschiera del Garda, che hanno permesso di realizzare una piccola ma suggestiva cappella grazie al lavoro di allievi, colleghi e pensionati della Polizia e grazie all’aiuto, per quanto riguarda l’arredo, di sacerdoti, parrocchie e persone comuni.

In particolare, ad esempio, il crocifisso e la frase di San Giovanni Giovanni Paolo II “Non abbiate paura”, sopra l’ingresso della Cappella, sono stati realizzati in ferro battuto da un assistente capo della Squadra mobile della Questura di Verona, l'altare da un sovrintendente in pensione e un pannello in gesso e cemento, rappresentante un Giudizio Universale, da un dipendente dell'amministrazione della scuola.

La cappella, che sarà dedicata a San Giovanni Paolo II, verrà benedetta lunedì 14 luglio alle 10 da don Luigi Merola, presbitero e scrittore italiano, noto per il suo impegno civico e in particolar modo per la sua opposizione alla camorra.

Nel corso della cerimonia, a cui seguirà la santa messa, ci sarà anche l'intervento di Maria Teresa Turazza, madre di Massimiliano e Davide, caduti in servizio rispettivamente nel 1994 e nel 2005.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, la scuola di polizia di Peschiera dedica una cappella a Papa Giovanni Paolo II

VeronaSera è in caricamento