menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In auto c'è un forte odore di "maria": 22enne arrestato dopo una colluttazione

Quando i carabinieri lo hanno fermato per un normale controllo, non hanno potuto non sentire la "presenza" di marijuana nel veicolo e quando hanno iniziato la perquisizione il nordafricano ha cercato di scappare, venendo però bloccato

A tradirlo è stato il forte odore presente nella sua auto, che le forze dell'ordine conoscono bene in quanto è caratteristico della marijuana.
Un altro spacciatore è finito in manette nella notte tra sabato e domenica, dopo essere stato fermato per un semplice controllo dai militari del Norm della Compagnia di Legnago. 

Come detto in precedenza, gli uomini dell'Arma hanno fermato l'auto condotta da un marocchino di 22 anni, accorgendosi subito del particolare "profumo" presente all'interno, che li ha convinti a dare il via alla perquisizione. In quel momento allora, sapendo di avere la "coscienza sporca", il nordafricano ha cercato di scappare, con i militari che sono riusciti a bloccarlo solo dopo una colluttazione che è costata una settimana di prognosi a due appuntati.
Trovati i 140 grammi di ganja nascosti nell'auto, i carabinieri lo hanno arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti. 

Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma di via Verdi, lunedì mattina il 22enne è comparso davanti al giudice, il quale ha convalidato l'arresto e spostato il processo su richiesta della difesa al 7 luglio. 
Il marocchino per il momento è stato sottoposto all'obbligo di firma giornaliero presso la stazione dei carabinieri di Cerea. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento