rotate-mobile
Cronaca

Auto in fiamme nella notte, 46enne scampata all'incendio

La donna, ricoverata in psichiatria, avrebbe usato un accendino dentro la Megane dove dormiva

Vigili del fuoco impegnati stanotte per spegnere, in zone diverse del Veronese, due auto che avevano preso fuoco. Il primo allarme è scattato a Verona, verso le 3e30, in via Mameli, nel parcheggio di un palazzo condominiale, a bordo di una Renault Megane. Secondo quanto riferito dai pompieri e dalla polizia, intervenuta sul posto con una volante, l’incendio sarebbe stato causato da una disattenzione della donna che dormiva all’interno dell’auto, cercando riparo per la notte. La Megane le era stata prestata da un conoscente qualche ora prima. Verso le tre di mattina, la 46enne ha acceso un accendino per scaldarsi un po’: le fiamme sarebbero poi divampate in un attimo attaccando alcuni fogli di carta e la tappezzeria. L’allarme ai pompieri e al 113 è stato lanciato da alcuni residenti che dalla finestra avevano notato il bagliore nel cuore della notte. Nessun pericolo per la donna, che è stata trasferita al reparto di psichiatria dell’ospedale di Borgo Trento poichè soffrirebbe di alcuni disturbi mentali.


I pompieri del Comando di Verona sono intervenuti anche a Mozzecane, in via Don Bonizzato, per spegnere le fiamme su un’altra auto, parcheggiata davanti all’abitazione della proprietaria, una donna di mezza età. Secondo i carabinieri di Villafranca si tratterebbe di un incendio doloso ma i responsabili non sono ancora stati individuati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto in fiamme nella notte, 46enne scampata all'incendio

VeronaSera è in caricamento