menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Atv, fino a gennaio biglietti pi cari

Atv, fino a gennaio biglietti pi cari

Atv, fino a gennaio biglietti pi cari

L'assessore ai Trasporti Gualtiero Mazzi: "E' un servizio eccezionale. Si deve pagare"

Polemiche sulla decisione di applicare un rincaro sul costo del biglietto dell'autobus se acquitato direttamente a bordo. Questo perché l'autista deve trasformarsi in bigliettaio, e ciò si paga. Un servizio che costa salato, visto che un biglietto urbano costa in genere un euro e dieci centesimi, ma arriva a un euro e novanta centesimi se acquistato a bordo. Oltre il settanta percento in più.

“Il piano tariffario prevede l'eventualità della vendita del biglietto sull'autobus da parte dell'autista - spiega l'assessore ai Trasporti Gualtiero Mazzi - questo vuole essere un servizio straordinario offerto all'utente al fine di evitare di incorrere in contravvenzioni. La maggiorazione di ottanta centesimi sul costo del biglietto ha lo scopo di essere un deterrente: l'erogazione a bordo infatti richiede tempo, e, per evitare ritardi e disagi ai viaggiatori, è auspicabile che si ricorra al servizio solo in casi eccezionali. Il problema è destinato a risolversi nel momento in cui su ogni mezzo saranno installate delle biglietterie automatiche, dalle quali sarà possibile comprare il biglietto con una maggiorazione di costo di dieci centesimi rispetto alla tariffa ordinaria”. Ma la loro installazione è prevista per gennaio del prossimo anno. Sono tre mesi di rincaro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento