Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Autisti-bigliettai. Secondo Atv, i passeggeri senza biglietto sono dimezzati

Il servizio è stato attivato da un mese e i risultati sono già straordinari per direttore generale Stefano Zaninelli. Ma gli scettici non sono ancora convinti

È passato un mese dall'inizio del servizio degli autisti-bigliettai su Atv e, secondo il direttore generale Stefano Zaninelli, i passeggeri che non pagano il biglietto sono già la metà.

Al quotidiano L'Arena, Zaninelli ha fornito anche qualche dato. Nell'ultimo mese, i viaggiatori controllati sono stati 29 mila, i biglietti venduti a bordo sono stati 55 mila e le multe 1.230. Il direttore di Atv ha anche ricordato l'accordo con le forze armate, per aumentare la sicurezza e la serenità dei passeggeri e dei controllori.

Chi viaggia sugli autobus non ha però notato grosse differenze rispetto al passato e gli scettici continuano a credere che la soluzione degli autisti-bigliettai intrapresa da Atv non sia quella giusta. I controllori intanto sono aumentati e cercano di aiutare chi guida l'autobus nelle operazioni di verifica dei biglietti; anche per evitare ritardi delle corse, causati dalle operazioni che gli autisti devono compiere prima di ripartire dopo una fermata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autisti-bigliettai. Secondo Atv, i passeggeri senza biglietto sono dimezzati

VeronaSera è in caricamento