Il 50% di Atv passa a Ferrovie Nord Milano: siglato l'accordo a Palazzo Barbieri

"Una scelta che, anzitutto, garantisce Atv e i suoi dipendenti - ha commentato a caldo Tosi - e allo stesso tempo rappresenta per Ferrovie Nord Milano il primo passo per ampliare il proprio raggio di azione"

“Una scelta che, anzitutto, garantisce Atv e i suoi dipendenti, e allo stesso tempo rappresenta per Ferrovie Nord Milano il primo passo per ampliare il proprio raggio di azione. L’importante investimento da parte di FNM su Verona e su Atv, insieme alla scelta di dare continuità alla governance aziendale, conferma la qualità del lavoro svolto dalla nostra azienda, dalla sua dirigenza e dai dipendenti”. Questo il commento del Sindaco Flavio Tosi alla presentazione dell’operazione che ha portato Ferrovie Nord Milano ad acquisire il 50 per cento di Atv, messo all’asta dalla Provincia di Verona e rilevato per 21 milioni di euro da Ferrovie Nord Milano. La parte acquisita da Fnm era in precedenza controllata dalla Provincia, mentre il Comune di Verona che detiene il restante 50% tramite Amt, aveva precedentemente già fatto sapere che non avrebbe esercitato alcun diritto di prelazione. Ferrovie Nord Milano ha dunque avuto strada spianata per potersi aggiudicare l’asta pubblica.

Alla conferenza erano presenti l’assessore alle Aziende partecipate Enrico Toffali, il presidente di Atv Massimo Bettarello con il direttore generale Stefano Zaninelli, il vice presidente di Amt Emanuele Tosi; per Ferrovie Nord Milano il presidente Andrea Gibelli con il direttore esecutivo Umberto Benezzoli e l’amministratore delegato di Fnma (società di autoservizi controllata al 100% da Fnm) Massimo Stoppini.

“L’interesse di Ferrovie Nord Milano, secondo gruppo italiano su gomma e rotaia, verso Atv, conferma la solidità dell’azienda veronese –ha aggiunto Toffali – che coglie un’importante occasione per accrescere la propria competitività e potenziare i propri servizi”.

“Un accordo a tutela del territorio veronese e dei cittadini, dell’azienda e dei suoi lavoratori” ha detto il presidente FNM Gibelli, che ha sottolineato come “la sostituzione del socio istituzionale Provincia con un’azienda di mercato, quotata in borsa, ha come obiettivo il rafforzamento della compagine societaria”. Tra i vantaggi dell’operazione, Gibelli ha sottolineato quelli per gli utenti, “con il rinnovo della flotta dei mezzi di trasporto pubblici, tutti ecosostenibili, adeguati a raccogliere tutte le novità tecnologiche sul mercato”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento