Cronaca Caldiero / Piazza Marcolongo

Tra le auto in divieto di sosta c'è quella del collega: l'Assessore lo fa multare

Sabato mattina a Caldiero tra il mercato, le Poste, i negozi e il Municipio aperto al pubblico i parcheggi scarseggiano, ma questo non ha impedito ad un esponente del Pd di segnalare ai vigili la presenza illecita dei veicoli

In tempi in cui i politici vengono spesso accusati di seguire solo gli interessi personali loro o degli amici più intimi, da Caldiero arriva una bella storia fatta di senso del dovere e onestà.
Come affermato sulle pagine del L'Arena, l'assessore a servizi sociali, politiche giovanili e sport Andrea Dal Sasso (Pd), avrebbe fatto multare Giovanni Vesentini, assessore ad ecologia, agricoltura e protezione civile del Pdl, per divieto di sosta. Il mercato settimanale di Caldiero si tiene il sabato mattina in piazza Marcolongo, che viene quindi chiusa per l'occasione. Ma nella stessa giornata in Municipio sindaco e assessori ricevono il pubblico ed inoltre anche l'ufficio postale vicino è aperto, così come tutte le attività commerciali della zona. A questo va aggiunto che spesso nell'edificio comunale si svolge anche qualche matrimonio, come in questo caso. Ne consegue che i parcheggi in quella fascia oraria scarseggino e che alcuni automobilisti posteggino in punti non idonei, come le strisce pedonali o corsie ciclabili. Quando nella mattinata di sabato Dal Sasso è giunto sul posto, racconta sempre il giornale L'Arena, non ha potuto non notare che gli spazi riservati ai veicoli comunali e delle Poste, erano occupati da quelli dei privati, che si trovavano quindi in divieto di sosta e che sarebbero stati da rimuovere nel caso in cui i mezzi dell'ufficio postale avessero dovuto fare manovra. Tra le auto in questione c'era anche quella del collega di Dal Dosso, Vesentini, che si trovava già in municipio. L'assessore allo Sport si è comunque recato al comando della polizia locale dell'Unione di Comuni Verona Est limitrofo, per segnalare le infrazioni. Gli agenti allora sono usciti e hanno iniziato a sanzionare le auto non autorizzate parcheggiate sugli stalli gialli, così quando l'assessore all'ecologia è sceso, ha trovato la multa anche sul suo parabrezza. Vesentini quindi si è recato nell'ufficio dei vigili per far notare che una delle auto parcheggiate sui posti riservati ai veicoli comunali era la sua, ma dal momento che non ne aveva diritto è stato comunque costretto a pagare la sanzione. 

"Ho appreso in quel momento che a fare la segnalazione della presenza di auto in divieto di sosta era stato il mio collega Dal Sasso - ha detto Vesentini a L'Arena, prima di raccomandare al collega di rispettare a sua volta le regole - La pago perché è giusto ma d'ora in poi dovrai stare molto attento a dove parcheggi". 
"Ho fatto il mio dovere - ha risposto Dal Sasso -, non è possibile che ogni sabato la gente parcheggi ovunque: le norme del codice della strada devono valere per noi assessori, come per tutti,mi dispiace che ci sia caduto anche tu. Se parcheggerò male, pagherò anch'io". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra le auto in divieto di sosta c'è quella del collega: l'Assessore lo fa multare

VeronaSera è in caricamento