Mafie ed ecomafie in Veneto. Un'assemblea pubblica a San Michele Extra

Si terrà venerdì 30 settembre alle 21 nella sala consiliare di Piazza del Popolo. Tra i relatori presidente dell'osservatorio veneto sulle mafie Enzo Guidotto

Si terrà venerdì 30 settembre alle 21 nella sala consiliare di Piazza del Popolo a San Michele Extra, l'assemblea pubblica dal titolo "Mafie ed ecomafie in Veneto".

A presentare la serata ci saranno Mario Spezia, referente provinciale dell'associazione Cittadini contro le mafie e la corruzione, e Marta Vanzetto, dell'associazione Articolonove.

Tre i relatori dell'incontro: il senatore del M5S Enrico Cappelletti, membro della commissione giustizia, il professore Enzo Guidotto, presidente dell'osservatorio veneto sulle mafie e il giornalista Alessandro Ambrosini.

"Che la mafia esista in Veneto è putroppo un dato incontrovertibile - ha dichiarato Cappelletti - Il Veneto non è certo una terra di mafia, ma è una terra che interessa alle mafie. Come altre regioni del Nord, è diventato terra di riciclaggio che le cosche utilizzano per far fruttare i propri guadagni illegali, maturati altrove. Il fenomeno silente è come un cancro che inizia a crescere e a mostrare i primi sintomi, che si manifestano con reati specifici come danneggiamenti, incendi e estorsioni. Se questi primi segnali non vengono contrastati, il fenomeno continua a crescere fino alla fase più acuta che avviene nel momento in cui si realizza una commistione di intenti tra mafia e politica. Occorre sconfiggere la corruzione, piaga del nostro paese, poiché essa crea un ambiente ideale e fertile per lo sviluppo della malavita organizzata".

"Il problema della mafia al Nord e nel Veneto in particolare - ha aggiunto il professor Guidotto - non può essere risolto, come qualcuno vuole far credere, innalzando barriere protettive lungo la riva sinistra del Po per impedire ulteriori forme di contagio mafioso, né minimizzando il problema".

E sul fatto che la percezione della presenza mafiosa in Veneto sia ancora molto bassa è d'accordo anche Alessandro Ambrosini, autore che aveva anticipato quello che poi avrebbe preso il nome di Mafia Capitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento