Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Castel d'Azzano

Indagato per il furto di una borsa, nascondeva in casa un arsenale di fucili e pistole, anche rubati

L'attività della Questura di Verona era partita dal borseggio di una donna in bici avvenuto in via Mantovana, ma la perquisizione nell'abitazione del 25enne ha portato alla luce una pistola semiautomatica e quattro fucili, di cui uno a pompa

Un borseggio ai danni di una donna in bici, ha portato gli uomini della Polizia di Stato a scovare un vero e proprio arsenale a disposizione di un giovane di Castel d'Azzano, che è finito in manette. 

Le indagini

Come detto, tutto è nato dal furto di una borsa prelevata dal cestino della bici di una donna, avvenuto lo scorso 3 giugno in via Mantovana a Verona, da cui sono partiti gli accertamenti volti dalla Squadra Mobile, dopo il primo intervento della Volante della Questura scaligera, che avrebbero permessi di risalire allo scooter verosimilmente utilizzato da due malviventi per derubare la vittima: si trattava di un Piaggio Beverly 500 di colore grigio a disposizione di F.A., 25enne con piccoli precedenti di polizia residente a Castel d'Azzano. 
Una volta valutato l'esito delle attività svolte dalla Mobile, il Pubblico Ministero che coordina le indagini, la dottoressa Valeria Ardito, ha disposto nei confronti del giovane la perquisizione del domicilio. Mercoledì pomeriggio dunque, gli investigatori della Squadra Mobile, con il supporto dei poliziotti delle Volanti, hanno dato il via alle operazioni, che hanno dato riscontro positivo: oltre al Beverly infatti, un vero arsenale sarebbe stato trovato in possesso del 25enne. 

Un fucile semiautomatico Benelli sarebbe stato rinvenuto in camera da letto e, quando la perquisizione è stata estesa nel garage di casa, all’interno della scatola di un televisore sarebbero stati trovati altri tre fucili, uno dei quali a pompa avvolto in un sacchetto di cellophane, e una pistola semiautomatica con 22 cartucce calibro 9x21.

L'arsenale 

Questo l'elenco completo del materiale trovato e posto sotto sequestro: 

  • un fucile a pompa calibro 12 marca Benelli;
  • un fucile semiautomatico calibro 12 marca Benelli, con canna tagliata e matricola abrasa, compendio di furto;
  • un fucile sovrapposto calibro 12 marca Perazzi, con canne tagliate, compendio di furto;
  • un fucile semiautomatico calibro 20 marca Bredacon canna tagliata e matricola abrasa;
  • una pistola semiautomatica marca DVC Limited, con tre caricatori e 22 cartucce calibro 9X21 mm.

Arrestato e portato in carcere

Sulla base di quanto appurato ,F.A. è stato arrestato in flagranza di reato per ricettazione e detenzione illegale di armi clandestine e altre armi comuni da sparo, due delle quali risultate compendio di furto. 
Concluse le formalità di rito, il giovane è stato condotto nel carcere di Montorio a disposizione dell’Autorità giudiziaria, mentre le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagato per il furto di una borsa, nascondeva in casa un arsenale di fucili e pistole, anche rubati

VeronaSera è in caricamento