Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Via Paolo Brenzoni

Rintracciato dai carabinieri un giovane condannato per tentato omicidio e ora ai domiciliari

Si tratta di un ragazzo ventitreenne che dovrà scontare quasi altri tre anni agli arresti domiciliari

Carabinieri

I carabinieri di Sant’Ambrogio di Valpolicella riferiscono di aver arrestato sabato 15 maggio un ragazzo di 23 anni, a seguito di un'Ordine di esecuzione del residuo pena detentiva ai domiciliari, dopo la condanna per "tentato omicidio". Secondo quanto riportato dai militari dell'Arma, il ragazzo in questione, nel febbraio del 2018, «in seguito ad una vicenda di droga» avrebbe «perso la testa ed accoltellato il suo fornitore che non gli aveva consegnato la cocaina e non voleva restituirgli i soldi della dose».

Sulla scorta di tale vicenda, spiegano sempre i carabinieri, «l’allora ventenne B.F. era stato arrestato in flagranza di reato e sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere e successivamente, in concomitanza con lo svolgimento del processo, agli arresti domiciliari». In seguito, proseguono i militari dell'Arma nella loro nota, «dopo una condanna per tentato omicidio in primo grado nel novembre del 2018 ed in appello nell’aprile del 2019 a 4 anni e 4 mesi di reclusione, la pena è diventata definitiva nel febbraio 2020».

Giungendo dunque ai giorni scorsi, i carabinieri riferiscono che «il 12 maggio 2021 l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Venezia, dopo aver scomputato il periodo di detenzione in carcere e ai domiciliari già scontato quale misura cautelare, ha emesso un "Ordine di Esecuzione" per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare di 2 anni, 11 mesi e 5 giorni». I militari dell'Arma, infine, spiegano che il ventitreenne «potrà scontare tale pena presso l’abitazione della compagna in Valpolicella». Nella giornata di sabato, infatti, i militari della stazione di Sant’Ambrogio di Valpolicella hanno rintracciato il ragazzo e gli hanno notificato il provvedimento, sottoponenolo alla detenzione domiciliare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rintracciato dai carabinieri un giovane condannato per tentato omicidio e ora ai domiciliari

VeronaSera è in caricamento