menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si trova il ladro sul terrazzo di casa, paura nella notte in via Roveggia

Gli agenti della polizia intervenuti prontamente hanno poi arrestato il malvivente

Nel corso della notte tra venrdì 17 e sabato 18 agosto, intorno alle ore 5, è giunta una segnalazione alla Questura di Verona proveniente da via Roveggia. Un residente della zona, infatti, spaventato dai rumori provenienti dal balcone su cui affaccia la sua camera da letto ha deciso di allertare il 113. L’agente della Sala Operativa ha raccolto la richiesta di intervento e, dopo aver prontamente inviato due Volanti sul luogo indicato, è rimasto in contatto telefonico con l'uomo che aveva appena riferito di aver intravisto una persona intenta ad armeggiare accanto ad un armadio, posto nell’angolo del proprio terrazzo.

Impaurito dall’idea che il malvivente potesse introdursi all’interno dell’abitazione dove vive con la moglie, l'inquilino della casa si è allontanato dalla portafinestra e, cercando di non farsi vedere, ha riferito al poliziotto con cui era in contatto tutti movimenti del soggetto, descritto con dovizia nei particolari. Gli agenti giunti sul posto, parcheggiate le auto poco distante dall’abitazione per evitare di essere visti dal malvivente, sono stati quindi avvisati dall’operatore del 113 che, nel frattempo, la persona segnalata si era calata dal balcone e si era messa ad armeggiare con un’asta metallica sui lucchetti delle biciclette nel giardino del condominio. I poliziotti sono quindi riusciti a scavalcare la cancellata senza essere sentiti e a cogliere il malvivente in flagranza, mentre cercava di forzare uno dei lucchetti posti a sicurezza delle bici.

Gli agenti, a quel punto, hanno intimato all’uomo di allontanarsi dalla rastrelliera e di sdraiarsi a terra. Senza che il soggetto opponesse alcuna resistenza, S. M. G. è stato quindi tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato e trasferito presso le camere di sicurezza della Questura in attesa di rito direttissimo.

Nella mattinata odierna S. M. G., gravato da precedenti penali specifici, è comparso in aula per rispondere del reato commesso. L'uomo è stato quindi sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso la stazione dei carabinieri di Milano Centrale, Comune ove ha stabilito la residenza, in attesa dell’udienza fissata per il 31 gennaio del prossimo anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento