Superalcolici ed alimenti presi al Prix senza pagare, 32enne arrestato

L'uomo è stato accusato per tentato furto ed era stato denunciato già altre cinque volte quest'anno per reati analoghi

Il Prix di Via Malfer a Verona (Foto Gmaps)

Oltre all'arresto per per violenza finalizzata alla resistenza a pubblico ufficiale, gli agenti delle Volanti di Verona hanno compiuto un altro arresto ieri, 18 giugno, per il tentato furto commesso ai danni di un discount di generi alimentari.

La responsabile del supermercato Prix di Via Malfer ha richiesto l'aiuto della polizia, intorno alle 19.30. La donna ha consegnato agli agenti un uomo di 32 anni, di nazionalità pakistana che, poco prima, era stato fermato all'uscita del discount, con nove bottiglie di superalcolici infilate tra i vestiti. La perquisizione personale effettuata dai poliziotti intervenuti ha consentito di rinvenire altri generi alimentari nascosti nella tasca della giacca indossata dall’uomo, anch'essi sottratti, per stessa ammissione del 32enne, dagli scaffali del medesimo supermercato.

Il cittadino straniero, già denunciato altre cinque volte quest’anno per reati analoghi e finito in manette anche lo scorso febbraio per furto, è stato arrestato con l'accusa di furto tentato. Portato davanti al giudice, questa mattina, è stato condannato ad un mese e dieci giorni di reclusione, con sospensione della pena. L'uomo è stato anche segnalato all'ufficio immigrazione perché non in regola con il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 4 all'8 dicembre 2020

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento