menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri di Legnago

Una pattuglia dei carabinieri di Legnago

Arrestato dai carabinieri uno studente spacciatore a Legnago

Il ragazzo, uno studente appena 18enne, è stato sorpreso dai militari dell'Arma di pattuglia mentre vendeva diverse dosi di marijuana ad altri giovani, alcuni soltanto minorenni

I carabinieri di Legnago hanno compiuto l'arresto di un giovane 18enne, colto in flagranza di reato la mattina di mercoledì 31 ottobre mentre era intento a "contrattare" con altri ragazzi, in prevalenza minorenni, smerciando loro alcune dosi di droga. Il giovane, L. M., un italiano che vive a Legnago classe 2000, è iscritto in una scuola della cittadina della Bassa. 

In vista della notte di Halloween avrebbe probabilmente potuto fare "buoni affari", ma mercoledì scorso i militari della locale stazione dei carabinieri sono intervenuti nei pressi di piazza Costituzione. Si tratta di una zona spesso utilizzata dagli studenti come ritrovo abituale prima dell'ingresso nelle aule, ma che i carabinieri stavano monitorando da tempo a seguito proprio delle numerose segnalazioni pervenute circa possibili casi di spaccio.

Alla vista del giovane studente L. M., proprio mentre si stava intrattenendo con suoi "acquirenti", i carabinieri di pattuglia sono stati immediatamente insospettiti dal suo atteggiamento ed hanno così deciso di sottoporlo ad un controllo. La perquisizione ha quindi fornito un puntuale riscontro, essendo il 18enne stato trovato in possesso di ben 12 dosi di marijuana già suddivise e pronte per essere vendute.

I carabinieri hanno in seguito deciso di estendere la loro perquisizione anche all'interno della dimora del 18enne. Qui i militari hanno scoperto altre 7 dosi di "erba", oltre a qualche decina d'euro ritenute provento di spaccio e un bilancino elettronico impiegato per confenzionare la droga da vendere al dettaglio. Per il giovane è quindi scattato l'arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Una volta accompagnato presso la caserma di San Pietro di Legnago, il magistrato di turno ha poi disposto il suo rilascio in attesa della convalida prevista nelle prossime ore. Ad influire positivamente sulla decisione di rimettere in libertà il ragazzo, ha contribuito il fatto che il 18enne italiano fosse privo di precedenti gravi, pur essendo già stato segnalato per piccoli "pregiudizi di polizia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento