Getta la droga nel canale alla vista della polizia: pusher recidivo arrestato

Dopo un inseguimento tra Corso Milano e via San Marco i poliziotti sono riusciti a bloccare lo spacciatore che intanto però aveva già gettato nel Camuzzoni gran parte dello stupefacente

La pista ciclabile che collega via San Marco e Corso Milano dove la polizia ha arrestato lo spacciatore

Un ragazzo tunisino è stato arrestato dalla polizia nella giornata di ieri, venerdì 16 giugno, a Verona nei pressi della pista ciclabile che costeggia il canale Camuzzoni e collega via San Marco e Corso Milano.

Il giovane, ben noto alle forze dell'ordine essendo già stato fermato per reati relativi allo spaccio di droga addirittura quattro volte in un mese (due dai poliziotti, una dai carbinieri e un'altra dalla Finanza), nell'ultima occasione è stato bloccato dopo un inseguimento da parte degli agenti.

Lo spacciatore, prima di essere arrestato, è comunque riuscito a liberarsi di gran parte dello stupefacente che aveva con sé, gettando la droga proprio nel canale che fiancheggia la ciclabile. A seguito della perquisizione, i poliziotti hanno comunque rinvenuto in tasca al cittadino nordafricano circa dieci grammi tra hashish e marijuana già separati e pronti per essere venduti.

Questa mattina si è svolta la direttissima e il Tribunale di Verona ha convalidato l'arresto e disposto la custodia in carcere, in attesa del processo che è stato rinviato al prossimo 5 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento