Portato in carcere dopo la condanna per spaccio di droga: sconterà oltre 3 anni

Si tratta di un 43enne cittadino algerino senza fissa dimora, arrestato ieri dai carabinieri

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 3 agosto alle ore 15.30, i carabinieri della Stazione di Verona Principale hanno arrestato un 43enne algerino, senza fissa dimora, già sottoposto all’obbligo di firma in caserma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul suo conto il 20 luglio scorso il Tribunale di Verona aveva emesso un ordine di esecuzione per la carcerazione relativo alla pena di 3 anni, 2 mesi e 24 giorni, alla quale l’uomo è stato condannato per spaccio di sostanze stupefacenti. Terminate le operazioni di identificazione, l’algerino è stato quindi condotto in carcere a Montorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento