Ricercato in tutta Europa viene arrestato nella notte a Verona dopo dei tafferugli in strada

L'uomo arrestato, un cittadino 25enne rumeno che ha anche opposto resistenza, nel proprio Paese d'origine era già stato condannato per reati contro il patrimonio e contro la persona

La Volante della polizia intervenuta in via Polveriera Vecchia

Il venticinquenne originario della Romania B. V., è stato arrestato la scorsa notte dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona. Su di lui pendeva un ordine di rintraccio per l’esecuzione di un mandato d’arresto emesso dall’Autorità Giudiziaria Romena. Lo straniero, insieme ad un altro connazionale, è stato altresì denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’identificazione è stata resa possibile grazie ad una segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa intorno alle ore 3: il richiedente aveva riferito di alcuni tafferugli in corso nell'area di via Polveriera Vecchia e, nello specifico, aveva segnalato alcune persone che, dopo aver rotto delle bottiglie di vetro, stavano rincorrendo, con atteggiamento minaccioso, un uomo.

Gli operatori di Volante, raggiunto in pochi minuti il luogo indicato, hanno dunque intercettato poco distante, in via Ragazzi del ’99, due cittadini stranieri, uno dei quali stava impugnando, dal lato del collo, una bottiglia di vetro e stringeva, nell’altra mano, una cintura di cuoio. Bloccato con non poca fatica questo primo soggetto, gli agenti si sono quindi rivolti al secondo che, estraendo dalla cinta un collo di bottiglia tagliente, ha a sua volta tentato di opporre resistenza. Immobilizzato con prontezza, anch’egli, insieme al connazionale, è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura.

Sin dal primo momento in cui sono stati fatti scendere dall’auto di servizio, entrambi gli uomini hanno iniziato a simulare malori improvvisi, svenimenti e tremori che duravano pochi secondi per poi svanire all’improvviso: circostanza, questa, che ha costretto gli operatori di Polizia a richiedere l’intervento dei Sanitari. In particolare uno dei due, B. V., giunti gli operatori del 118, ha insistito per essere trasportato in Ospedale. A seguito dei controlli medici effettuati presso il Policlinico di Borgo Roma, l'uomo, intorno alle ore 5.00 del mattino, è stato nuovamente accompagnato in questura per essere sottoposto ai necessari accertamenti ed essere deferito all’Autorità Giudiziaria per gli illeciti penali commessi durante la notte.

Le indagini effettuate grazie alla banca dati del Sistema di Informazione Schengen, hanno quindi consentito di rilevare, a carico di quest’ultimo soggetto, una richiesta di esecuzione di mandato d’arresto europeo emessa dallo Stato della Romania lo scorso 24 maggio. Per questo motivo, l’uomo, oltre ad essere denunciato per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e per porto di oggetti atti ad offendere commessi nel territorio italiano, è stato altresì arrestato, in attesa di rimpatrio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel proprio Paese d’origine, condannato per reati contro il patrimonio e contro la persona, l’uomo dovrà scontare un anno di carcere. Risponderà invece davanti all’Autorità Giudiziaria italiana il secondo fermato, B. I., fratello dell’arrestato, anch’egli denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per porto di oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento