menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccano i finestrini di un'auto per rubare dei portafogli: arrestati due Algerini

Il fatto è avvenuto nella serata di giovedì 27 settembre a Verona, quando due cittadini algerini, senza fissa dimora e con precedenti, hanno spaccato i vetri di una vettura in sosta per impossessarsi di due portafogli all'interno del mezzo

I continui servizi ed i numerosi controlli a cura della Polizia di Stato organizzati dalla Questura scaligera predisposti per contrastare gli atti di danneggiamento ai danni di autovetture ultimamente prese di mira da ladri senza scrupoli o da semplici vandali, hanno consentito, anche nella serata di ieri 27 ottobre, l’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso di due cittadini extracomunitari senza fissa dimora, di origine algerina, irregolari sul territorio nazionale.

Alle ore 22.00 circa, i due noti dopo aver frantumato con un mattone i vetri dei finestrini di un’autovettura regolarmente parcheggiata in via dell’Università, si sono impossessati di due portafogli riposti all’interno del mezzo, per poi allontanarsi precipitosamente.

Il rumore provocato dal vetro in frantumi ha attirato l’attenzione di un cittadino poco distante dal luogo in cui era stata parcheggiata l’auto del malcapitato di turno; allertato da quel rumore, l'uomo ha notato la presenza di due soggetti vicino ad un’auto e in particolare uno di essi che si introduceva furtivamente, passando attraverso il finestrino, all’interno dell’abitacolo.

Contattata immediatamente la locale Sala Operativa, alla quale il richiedente ha fornito anche una parziale descrizione dei capi di abbigliamento dei due criminali, sono state diramate agli equipaggi di volante le ricerche in zona. L’immediato intervento del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha così consentito di individuare i due malviventi. Dalla perquisizione effettuata sul posto sono stati rinvenuti all’interno del marsupio indossato dal Bourrahla due portafogli di cui uno contenente la patente del proprietario dell’autovettura presa di mira dai due, mentre, all’interno del cappuccio del giubbino del Rezik svariati frammenti di vetro compatibili con quelli poco prima dolosamente infranti. Nella giornata odierna, il Giudice Dott.ssa Paola Vacca ha convalidato l’arresto dei due Algerini e disposto, per entrambi, la misura della custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento