rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Centro storico / Corso Cavour

Furto di Castelvecchio: al confine tra Romania e Moldavia un nuovo arresto

È stato fermato in Romania mentre cercava di oltrepassare il confine per raggiungere il suo Paese d'origine in Moldavia, un uomo sul quale pendeva un mandato di cattura europeo, accusato di aver fatto parte della "banda di Castelvecchio"

Nuova svolta nelle indagini sul Furto al Museo di Castelvecchio avvenuto lo scorso 19 novembre. In manette questa volta è finito un cittadino moldavo, così come riferito da Tg Verona, fermato al confine della Romania mentre cercava di raggiungere la Moldavia. Al momento ancora non è stato deciso dalle autorità competenti se dovrà o meno essere estradato in Italia o in Moldavia per il processo.

Per l'uomo l'accusa è dunque quella di aver fatto parte della banda di criminali che avevano sottratto al Museo scaligero di Castelvecchio una serie di opere d'arte dal valore stimato complessivamente in circa 15 milioni di euro. Opere che al momento ancora non sono state ritrovate dagli inquirenti, e la speranza è proprio quella che questo nuovo arresto possa portare a nuove preziose informazioni al riguardo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di Castelvecchio: al confine tra Romania e Moldavia un nuovo arresto

VeronaSera è in caricamento