Arrestata dai carabinieri una madre con l'accusa di minacce e lesioni al marito

Secondo le accuse, le minacce e maltrattamenti sarebbero riferiti agli ultimi due anni

Arresto dei carabinieri - immagine d'archivio

I carabinieri della stazione di Sant'Ambrogio di Valpolicella riferiscono di aver eseguito la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna classe '86. La 33enne sarebbe residente a Sant’Ambrogio di Valpolicella e i militari spiegano che la donna sarebbe responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti del marito.

Stando alla ricostruzione fornita dai carabinieri, i fatti contestati sarebbero riferiti agli ultimi due anni, nel corso dei quali la donna avrebbe iniziato ad abusare di sostanze alcoliche, provocando così numerosi litigi, alcuni dei quali anche particolarmente violenti, proprio con il marito. Secondo il resoconto offerto dai militari, tali dissidi familiari si sarebbero manifestati anche in presenza del figlio di anni 8, il quale sarebbe anch’egli stato minacciato di morte.

La donna risulterebbe dunque ora accusata di "lesioni personali pluriaggravate", "minacce aggravate dall’uso delle armi" e "maltrattamenti in famiglia". Al termine dell’interrogatorio di garanzia, la donna è stata scarcerata e nei suoi confronti è stata disposta la misura del divieto di dimora a Sant’Ambrogio di Valpolicella e il divieto di avvicinamento al marito ed al figlio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento