Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Razziavano centri commerciali tra Verona e Vicenza, tre in manette

Sono finiti in manette con l'accusa di furto pluriaggravato in concorso e continuato e di ricettazione. Avevano rubato vestiti nel capoluogo berico e nella provincia scaligera. A Mestre c'era il loro covo

Sono stati inseguiti durante le loro scorribande tra Vicenza e Verona, per poi aspettare il loro ritorno a Mestre e arrestarli. K.O., 30enne di nazionalità ucraina, B.M., 60enne romeno e C.V., 35enne suo connazionale, sono finiti in manette con l'accusa di furto pluriaggravato in concorso e continuato e di ricettazione. La banda martedì scorso aveva messo nel mirino tre centri commerciali: uno nel capoluogo berico, uno a Verona e uno a San Martino Buon albergo, nella provincia scaligera.

Una volta fermati a Mestre, dove si trovava la loro base logistica, nella loro auto sono spuntati diversi capi d'abbigliamento alla moda e sportivi, posti sotto sequestro, con ogni evidenza rubati tra gli scaffali e gli espositori. Nel loro covo sono stati trovati tronchesi e attrezzi per rimuovere le placche antitaccheggio.


Con ogni probabilità la merce era stata commissionata da qualcuno oppure sarebbe stata rivenduta dalla banda, su cui continuano le indagini degli inquirenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razziavano centri commerciali tra Verona e Vicenza, tre in manette

VeronaSera è in caricamento