Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via Salvo d'Acquisto, 2

Fermato dai carabinieri per un controllo: nell'auto spunta un panetto di cocaina

L'episodio a Pescantina, l'uomo è stato quindi posto agli arresti domiciliari

Carabinieri

Nella serata di venerdì 26 giugno 2020, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Villafranca di Verona, insieme a quelli della Stazione di Pescantina, riferiscono di aver arrestato un cittadino italiano, classe '74, con l'accusa di "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". Secondo quanto riferito dai militari, quando l’uomo è stato fermato per un controllo stava viaggiando a bordo di un'autovettura utilitaria che era già stata notata più volte aggirarsi, con fare sospetto, nella provincia veronese. Proprio per questa ragione i carabinieri spiegano di aver ricevuto già in precedenza numerose segnalazioni da alcuni cittadini al riguardo. 

Non appena notata, dunque, i militari dell'Arma riferiscono di aver fermato la vettura mentre percorreva il centro di Pescantina. L’uomo che viaggiava con altri due (un cittadino italiano e un albanese), si sarebbe sin da subito presentato molto nervoso, ma collaborativo. A seguito della perquisizione, i carabinieri spiegano di aver trovato un unico panetto di cocaina, contenente circa 200 grammi.

L’uomo che, secondo ciò che riportano i militari dell'Arma, si sarebbe a quel punto assunto la piena responsabilità, è stato dunque arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della compagnia di Villafranca, in attesa del giudizio per direttissima che si è celebrato nella mattinata di sabato 27 giugno. Al termine dell'udienza è stato convalidato l'arresto e sono stati disposti gli arresti domiciliari per l’uomo che è residente in provincia di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato dai carabinieri per un controllo: nell'auto spunta un panetto di cocaina

VeronaSera è in caricamento