rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

La polizia locale arresta per spaccio di droga un ventenne nei pressi della stazione

Gli agenti lo hanno arrestato in zona piazzale XXV Aprile a Verona vicino all'ascensore che conduce ai parcheggi

Il continuo presidio e controllo di piazzale XXV Aprile, da parte della polizia locale di Verona per contrastare lo spaccio di sostante stupefacenti, ha portato all’arresto di un cittadino marocchino di 20 anni. Lo si apprende da una nota del Comune che spiega come l'arresto del giovane, il quale risulterebbe senza fissa dimora, sia avvenuto nel pomeriggio di venerdì. Ad agire sono state le pattuglie del Reparto territoriale intervenute «nel momento della consegna di alcune dosi di hashish ad un connazionale, nei pressi dell'ascensore che conduce nei garage del parcheggio».

Il ventenne, secondo quanto riportato nella nota, alla vista degli agenti avrebbe tentato di fuggire, ma sarebbe stato subito bloccato e condotto al comando di via del Pontiere per la convalida dell'arresto e la direttissima. L'esito di quest'ultima non è al momento ancora ufficiale.

La nota del Comune ricorda come questo intervento si venga ad aggiungere agli altri compiuti in settimana sempre dalla polizia locale che, infatti, aveva già sequestrato nel piazzale della stazione di Porta Nuova quasi un etto di droga, sempre sottratta al mercato del microspaccio. L'altra direttissima di questa mattina, infine, ha condannato a un anno e quattro mesi il cittadino moldavo che ieri mattina è stato arrestato, durante lo sgombero alle ex officine Cardi al Chievo, trovato nell'occasione con una carta d'identità romena risultata falsa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia locale arresta per spaccio di droga un ventenne nei pressi della stazione

VeronaSera è in caricamento