Esibisce una carta d’identità romena, ma è falsa e viene arrestato dalla polizia a Verona

L'uomo avrebbe ammesso di aver acquistato il documento falso a Trieste per 250 euro

La Volante della polizia di Stata intervenuta in piazza Pradaval a Verona

Nel corso dei controlli che si sono intensificati nell’ultimo mese nelle piazze del centro di Verona più frequentate da clochard, la polizia riferisce di aver fermato ed arrestato nel pomeriggio di lunedì 27 luglio un 52enne, originario della Romania, il quale sarebbe stato trovato dagli agenti in possesso di documenti falsi. L’uomo che al momento del controllo sarebbe stato seduto insieme ad un gruppo di connazionali sulle panchine di piazza Pradaval, alla richiesta dei poliziotti avrebbe infatti fornito una carta d’identità romena, apparentemente originale. Tuttavia, il confronto con i dati impressi sul documento e le informazioni assunte dalle banche dati, avrebbero insospettito gli agenti che si potesse trattare di un documento falso.

In effetti, secondo ciò che riferisce la questura di Verona, dopo un controllo più approfondito il documento si sarebbe rivelato non corrispondente ai modelli di riscontro. La conferma definitiva sarebbe quindi arrivata grazie all’attivazione dei canali di cooperazione internazionale di polizia, coordinati dal "Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia" della "Direzione Centrale della Polizia Criminale". Le autorità romene, infatti, avrebbero confermato che il 52enne non sarebbe effettivamente stato in possesso di alcuna carta d’identità romena in corso di validità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vistosi ormai scoperto, il cittadino straniero avrebbe alfine ammesso di aver comprato il documento falso a Trieste quattro mesi fa, per la cifra di 250 euro. Alla luce di tutto ciò, il 52enne è stato arrestato in flagranza di reato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. All’esito della direttissima che si è celebrata questa mattina, la questura scaligera riferisce che l'uomo è stato condannato a un anno di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento