Arrestato dalla polaria un cittadino cinese con passaporto falso in aeroporto

L'uomo stava per prendere un volo verso Londra, ora dovrà scontare un anno e quattro mesi

Durante la mattina di oggi, venerdì 19 gennaio, gli agenti della Polizia di Frontiera dell’aeroporto di Verona hanno arresto un passeggero che era diretto a Londra Stansted con un volo Ryanair, poiché in possesso di documento falso.

L’uomo si è infatti presentato al controllo di frontiera esibendo al personale di Polizia un passaporto cinese, con all'interno la sua fotografia e declinando le generalità riportate nel documento. A conferma della sua identità, a poi mostrato agli agenti anche due visti che erano applicati all’interno.

L’analisi accurata del passaporto, effettuata con la specifica attrezzatura in uso alla Polizia di Frontiera, ha tuttavia permesso agli agenti di rilevare alcune difformità, anomalie e carenze di caratteristiche antifalsificazione tali da far ritenere che tanto il passaporto quanto i visti fossero falsi, così come poi è stato effettivamente confermato dai riscontri effettuati.

Il cittadino straniero è stato quindi arrestato e subito processato per direttissima dal Tribunale di Verona che ne ha confermato l’arresto condannandolo alla pena di un anno e quattro mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Una persona travolta da un treno a Verona: sospeso il traffico ferroviario

Torna su
VeronaSera è in caricamento