Fermata dalla polizia auto sospetta, a bordo oltre 5 chili di marijuana: giovane arrestato

L'arresto è stato compiuto a Verona nel quartiere di San Massimo dagli agenti della questura

La droga sequestrata dalla polizia

Durante un servizio di controllo del territorio nel quartiere di San Massimo, gli agenti della polizia della questura di Verona hanno compiuto nella serata del 29 luglio un importante arresto nell'ambito delle attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare le operazioni sono state condotte dalla squadra mobile sezione antidroga di Verona, in un servizio congiunto con il reparto delle Volanti.

Quando erano circa le 18.45 di mercoledì scorso, i poliziotti avrebbero inizialmente notato un'automobile che stava compiendo una serie di movimenti sospetti in via Don Trevisani. La vettura, una Fiat 500 modello X, secondo ciò che riferisce la questura scaligera, sarebbe infatti più volte andata avanti e indietro lungo la stessa strada, quasi stesse compiendo la spola tra due o più luoghi. I poliziotti, insospettitisi, avrebbero quindi deciso a quel punto di fermare il veicolo e procedere per un controllo.

Al volante del mezzo vi sarebbe stato un giovane, in particolare si tratta di un ragazzo italiano, classe '92, originario di Zevio, il quale risulterebbe essere incensurato e residente nello stesso Comune della provincia veronese. Il suo atteggiamento non appena fermato dagli agenti è stato descritto dalla polizia come «piuttosto nervoso», il che naturalmente avrebbe contribuito a rendere ancora più solidi i sospetti degli agenti intervenuti. A quel punto i poliziotti avrebbero chiesto al giovane di aprire il bagagliaio dell'auto, in modo da verificarne il contenuto.

Secondo quanto riferito dalla questura scaligera, sull'auto dentro il vano posteriore della Fiat 500, risultata poi essere peraltro una vettura a noleggio, gli agenti avrebbero trovato un imponente quantitativo di droga. Nello specifico la polizia spiega di aver scoperto nel bagagliaio la presenza di ben undici voluminosi sacchetti in cellophane, tutti accuratamente già termosaldati, contenenti la bellezza di 5 chili e 600 grammi di marijuana, per un valore economico complessivo che si aggirerebbe attorno a oltre 20 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto è stato naturalmente sequestrato dalla polizia, ma gli accertamenti sarebbero a quel punto proseguiti anche presso l'abitazione del giovane. Qui gli agenti spiegano di aver trovato anche 10 grammi di cocaina, suddivisi in due involucri, oltre a diversi altri sacchetti in cellophane vuoti, ma della medesima tipologia di quelli trovati in precedenza sull'auto, una termosaldatrice e un bilancino verosimilmente impiegato per pesare appunto la droga. Secondo quanto riferito dalla questura scaligera, il giovane a quel punto sarebbe stato arrestato e condottto direttamente la sera stessa presso il carcere di Montorio. Quest'oggi è quindi giunta la notizia della convalida dell'arresto e il giudice ha infine disposto per il giovane la misura degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento