Aggredisce la fidanzata e all'arrivo dei Carabinieri ubriaco si denuda

Protagonista del singolare e spiacevole episodio capitato la scorsa notte a Castelnuovo del Garda, è stato un 34enne di origini sarde. I Carabinieri della Compagnia di Peschiera lo hanno poi arrestato per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale

I Carabinieri della Nucleo Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 34enne di origini sarde per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

La scorsa notte verso le ore 2.00, è pervenuta ai Carabinieri una richiesta telefonica di pronto intervento da parte di una ragazza, aggredita dal proprio fidanzato al culmine di un litigio mentre si trovavano in auto a Castelnuovo del Garda.

All’arrivo della pattuglia l’aggressore si dava alla fuga a piedi, venendo inseguito dai militari; il suo tentativo di sottrarsi al controllo è stato alquanto insolito, poiché una volta fermato dai Carabinieri in mezzo alla strada il giovane in evidente stato d’ebbrezza si è completamente denudato, mostrando così di essere disarmato, dichiarando la sua innocenza appellandosi al fatto di essere un musicista: vistosi comunque bloccato, ha reagito con violenza contro i militari che lo traevano in arresto.

Durante la mattinata di oggi, lunedì 25 aprile, presso il Tribunale di Verona si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto, con successiva remissione in libertà del giovane cui è stato imposto l’obbligo di firma.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

Torna su
VeronaSera è in caricamento