menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un defibrillatore DAE

Un defibrillatore DAE

Arresto cardiaco al seggio a Verona: i presenti chiamano il 118 e lo salvano

L'episodio si è verificato in vicolo San Bernardino. Un secondo salvataggio è stato compiuto dal personale medico alla stazione di Porta Nuova, dove una cinquantenne aveva accusato un malore

Due arresti cardiaci avvenuti nel pomeriggio di domenica a Verona, hanno richiesto l'immediato intervento del personale del 118, che poi ha condotto entrambi i pazienti all'ospedale di Borgo Trento. 

In stazione

Il primo episodio si è verificato dopo le 14 alla stazione di Porta Nuova. Stando a quanto riferito dai soccorritori, una donna di circa 50 anni sarebbe andata in arresto cardiaco nella zona dei binari: in suo aiuto sono arrivate un'automedica e un'ambulanza che, dopo averle fornito le cure del caso, l'hanno condotta al Polo Confortini. 

Al seggio

Il secondo invece si è verificato prima delle 16.30 in vicolo San Bernardino, dove una persona è stata colpita da un arresto cardiaco all'interno del seggio elettorale: su indicazione della centrale operativa del 118 prontamente allertata, i presenti hanno recuperato il defibrillatore più vicino e hanno iniziato le manovre di riabilitazione. Giunto sul posto il personale del 118, è riuscito a recuperare il battito cardiaco dell'uomo e successivamente l'ha trasportato in codice rosso all'ospedale di Borgo Trento.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento