Dopo un inseguimento, si barrica nella sua auto per non farsi arrestare

Un 23enne di Soave, a cui era stata da poco ritirata la patente, si era messo lo stesso al volante ed ha incrociato una pattuglia dei carabinieri. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, la sua vettura gli è stata sequestrata a fini di confisca

Foto di repertorio

Gli era stata ritirata la patente nei giorni scorsi dagli agenti della polizia locale dell'Unione dei Comuni Verona Est. Un episodio che aveva attirato l'attenzione perché il diverbio tra il cittadino e gli agenti era stato ripreso e pubblicato su Youtube. Gli uomini in divisa, dopo un inseguimento, lo avevano fermato per un eccesso di velocità. Infrazione che lui sosteneva di non aver compiuto. Il cittadino in questione è un ragazzo di 23 anni che vive a Soave e che lunedì scorso, 27 aprile, è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale e la sua auto gli è stata sequestrata a fini di confisca.

I fatti che hanno portato al suo arresto si sono svolti intorno alla 12.30 di lunedì. Nonostante la patente ritirata, il giovane si trovava alla guida della sua vettura. Sulla sua strada ha incrociato una pattuglia dei carabinieri e, temendo di essere controllato, avrebbe invertito il suo senso di marcia, sfiorando la collisione con il veicolo dell'Arma. La manovra ha insospettito i militari che hanno inseguito il ragazzo, sperando che accostasse e fermasse la sua corsa. Il 23enne, però, non si è fermato e si sarebbe fatto inseguire per il centro di Soave, ignorando la segnaletica e rischiando di investire i pedoni presenti sulla sua via. I carabinieri hanno mantenuto la sua scia e sono potuti scendere dall'auto solo quando il giovane si è fermato nei pressi della sua abitazione. L'inseguito non voleva, però, scendere dal suo veicolo e per farlo ragionare sono intervenuti il padre ed uno specialista dell'Arma. Solo all'arrivo del suo avvocato, il 23enne è uscito dall'auto ed è stato possibile per i carabinieri arrestarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

Torna su
VeronaSera è in caricamento