rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Peschiera del Garda / Via Bell'Italia

Evade dagli arresti domiciliari nel Bresciano, finisce in carcere a Verona

L'uomo è stato arrestato a Peschiera e condannato per evasione e falsa attestazione a pubblico ufficiale. Infatti, avrebbe fornito delle false generalità ai carabinieri

Evasione e falsa attestazione a pubblico ufficiale. Per queste accuse, un pregiudicato residente nel Bresciano è stato condannato ieri, 18 giugno, a Verona ad un anno e quattro mesi di reclusione e poi condotto nel carcere di Montorio. L'uomo è un classe '73, le iniziali del suo nome sono B.G., ed era stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Peschiera del Garda.

I carabinieri veronesi riferiscono che B.G. era già stato condannato per vari reati e rinchiuso nel carcere di Brescia. L'uomo era stato successivamente scarcerato, in quanto ammesso provvisoriamente al beneficio degli arresti domiciliari. In casa, però, B.G. ci sarebbe rimasto un giorno e poi si sarebbe allontanato, facendo perdere le proprie tracce. I familiari dell'evaso avrebbero, però, fornito indicazioni utili per il suo rintraccio, avvenuto in una bar della località di San Benedetto, a Peschiera del Garda. B.G. sarebbe stato ritrovato dai carabinieri di Peschiera ubriaco ed, infastidito dal controllo dei militari, avrebbe riferito di non avere dei documenti di identità. Alla richiesta di fornire le proprie generalità, l'uomo avrebbe dichiarato il falso ai carabinieri, i quali sarebbero comunque riusciti a risalire alla vera identità di B.G..
Arrestato dai militari, B.G. è stato condannato il mattino seguente alla sua cattura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dagli arresti domiciliari nel Bresciano, finisce in carcere a Verona

VeronaSera è in caricamento